chimica-online.it

Esercizi sulla quantità di moto

Esercizi online e gratuiti sulla quantità di moto

In questa sezione del sito vengono proposti alcuni esercizi sulla quantità di moto.

La raccolta degli esercizi sulla quantità di moto di seguito proposta è rivolta sia agli studenti universitari delle facoltà scientifiche che agli studenti di licei ed istituti tecnici.

Prima di affrontare gli esercizi facciamo una breve introduzione all'argomento.

Iniziamo con il ricordare che si definisce quantità di moto di un corpo il prodotto tra la massa del corpo e la velocità da esso posseduta.

Con quale formula si calcola la quantità di moto?

La quantità di moto è una grandezza vettoriale:

Q = m ∙ v

Il vettore quantità di moto dunque ha stessa direzione e verso della velocità.

L’unità di misura è Kg∙m/s.

Il principio di conservazione della quantità di moto afferma invece che in un sistema isolato la quantità di moto si conserva cioè rimane invariata nel tempo e la sua variazione è pari a zero, da cui:

ΔQ = 0

Chimica-online.it ti mette a disposizione una calcolatrice scientifica online e un formulario di fisica.

Esercizio #1

Calcolare il modulo della quantità di moto di un'automobile di massa 1200 kg che viaggia ad una velocità di 60 km/h.

Lo svolgimento dell'esercizio lo trovi qui: calcolo della quantità di moto

Esercizio #2

Due blocchi di massa m e 3∙m sono poggiati su di un piano liscio e sono tenuti insieme da una fune che li unisce.

Al blocco di massa tripla è collegata una molla che risulta compressa tra le due masse.

Non appena si taglia la fune il blocco di massa tripla procede verso destra alla velocità di 2,00 m/s.

Determinare la velocità del primo blocco dopo il taglio della fune.

Esercizio sul principio di conservazione della quantità di moto

Lo svolgimento dell'esercizio lo trovi qui: esercizio sul principio di conservazione della quantità di moto.

Esercizio #3

Un corpo si muove verticalmente verso l’alto alla velocità di 500 m/s.

Ad un certo punto esso esplode e si frantuma in tre parti uguali.

Il primo pezzo continua a proseguire verso l’alto alla velocità di 600 m/s mentre il secondo si muoverà orizzontalmente ad una velocità di 300 m/s.

Calcolare le componenti della velocità del terzo elemento.

Lo svolgimento dell'esercizio lo trovi qui: esempio di conservazione della quantità di moto.

Studia con noi