chimica-online.it

Gneiss

Che cos'è il gneiss?

Vuoi sapere che cos'è il gneiss?

Vuoi sapere quali caratteristiche ha il gneiss?

Se si continua con la lettura dell'articolo. In questa pagina del sito vedremo infatti che cos'è il gneiss e quali proprietà lo caratterizzano.

Con il termine di gneiss si intendono tutte le rocce metamorfiche costituite essenzialmente da quarzo, feldspato e mica che presentano tessitura scistosa e struttura granoblastica a grana perlopiù grossa, spesso occhiadina (cioè contenente plaghe tondeggianti di un minerale chiaro, quarzo o feldspato).

Gneiss.

I gneiss mostrano spesso una disposizione a bande alternate di minerali chiari e scuri; fra questi ultimi predomina la biotite.

Ortogneiss e paragneiss

Dal punto di vista genetico si distinguono gli ortogneiss, che derivano dal metamorfismo di rocce eruttive intrusive (graniti o, più raramente, granodioriti e dioriti) e i paragneiss, derivanti dal metamorfismo di rocce sedimentarie che possono essere arenacee oppure argillose o marnose.

Località di ritrovamento del gneiss

I gneiss sono enormemente diffusi in tutte le parti del mondo; in Italia sono degni di menzione i gneiss che costituiscono i massicci alpini centro-occidentali, quali il monte Bianco, il monte Rosa, il Gran Paradiso e il massiccio Dora-Maira.

Ben noto è anche il gneiss tabulare di Beura in val d'Ossola, che per la sua facile divisibilità in lastre è molto usato come materiale da costruzione con il nome di beola o bevola.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Caratteristiche e proprietà della dolomia

Che cos'è l'eclogite?

Proprietà e caratteristiche dell'idruro di calcio

Studia con noi