chimica-online.it

Fibrocemento

Caratteristiche del fibrocemento

Con il termine di fibrocemento si intende un materiale ottenuto inglobando fibre nel cemento puro o nel cemento addizionato con inerti fini.

Lo scopo principale delle fibre è quello di di rendere più coeso l'impasto umido di cemento, di rendere maggiormente modellabile il manufatto e conferirgli, dopo l'indurimento, maggiore resistenza meccanica.

Il primo fibrocemento prodotto industrialmente era noto con il nome commerciale di "Eternit"; si trattava di un amianto-cemento nella cui produzione venivano impiegate miscele di amianto (amianto bianco, amianto blu e amosite).

L'Eternit era dotato di elevata resistenza meccanica a trazione, compressione e flessione, ma di scarsa resistenza all'urto.

Veniva impiegato per la fabbricazione di lastre piane e ondulate utilizzate in coperture e rivestimenti di edifici, per serbatoi e tubazioni e per condotte a pressione.

Però, intorno al 1980 l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha inserito l'amianto tra le sostanze cancerogene per l'apparato respiratorio dell'uomo.

Per tale motivo si proceduto alla ricerca di prodotti sostitutivi di questo componente.

fibrocemento

Lastre ondulate in fibrocemento.

I nuovi fibrocementi, esenti da amianto, possono essere classificati in tre categorie:

  • fibrocementi che impiegano miscele di fibre organiche e inorganiche di diversa
    natura (poliacrilonitrile, fibre di vetro, fibre di roccia);
  • fibrocementi che impiegano fibre di cellulosa e silice reattiva;
  • fibrocementi che impiegano rinforzi continui a struttura reticolare o fibrillare, quali le reti polipropileniche fibrillate o i filamenti di vetro; tali rinforzi conferiscono al manufatto una vera e propria armatura.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Caratteristiche e proprietà della diatomite

Caratteristiche e proprietà della diorite

Studia con noi