chimica-online.it

Vulcanizzazione

Che cos'è la vulcanizzazione?

La vulcanizzazione è un processo di lavorazione che permette alla gomma ancora plastica di acquistare le caratteristiche dello stato elastico, aumentandone la resistenza meccanica e diminuendone la solubilità nei solventi.

Il processo di vulcanizzazione prevede l'impiego di opportune sostanze dette vulcanizzanti che provocano nella gomma una serie di reazioni di reticolazioni; tra queste quella maggiormente utilizzata è lo zolfo.

Esso viene associato di solito ad altri prodotti che fungono da acceleranti e promotori della vulcanizzazione, o talvolta è sostituito da altri sistemi capaci pure di provocare la reticolazione, come ad esempio il selenio e il tellurio, i perossidi organici, alcuni nitrocomposti e qualche solfuro organico.

La necessità dell'impiego degli acceleranti deriva dalla lentezza della reazione gomma-zolfo anche a temperatura elevata; gli acceleranti più utilizzati sono composti organici contenenti zolfo o ammine che a caldo liberano radicali e permettono un facile trasferimento dello zolfo sulla catena polimerica.

Meccanismo di vulcanizzazione

Il meccanismo di vulcanizzazione avviene grazie alla formazione di ponti di zolfo tra le catene, sia direttamente tra i doppi legami, sia interessando l'H metilenico in α al doppio legame.

vulcanizzazione

Nel caso di elastomeri non contenenti doppi legami si deve ricorrere a una vulcanizzazione con perossidi organici (perossido di benzoile, dicumilperossido), che agiscono da soli o in presenza di zolfo.

In conseguenza della vulcanizzazione si genera una struttura reticolata dove, nel caso di tenori di zolfo bassi (1-3%), i movimenti delle catene una rispetto all'altra sono limitati, ma ancora possibili con una certa libertà e si ha un prodotto elastico, mentre se lo zolfo è in quantità tale da impegnare tutti o quasi i doppi legami, la reticolazione è tale che si forma un prodotto rigido, non più elastico e allungabile; si arriva così alle ebaniti.

Cariche rinforzanti

La vulcanizzazione migliora le proprietà della gomma grezza rendendola elastica e resistente all'invecchiamento. Però un aumento sensibile di carico di rottura, resistenza all'abrasione, alla lacerazione e ai solventi avviene solo con l'impiego di cariche rinforzanti.

Il nerofumo è la carica rinforzante maggiormente usata nell'industria delle gomme.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cos'è la gomma nitrilica?

Che cos'è la gomma SBR?

Caratteristiche e proprietà degli adesivi

Caratteristiche e proprietà del polibutadiene-1,4 cis

Che cos'è la gommalacca?

Che cosa sono e da cosa sono composti i bitumi?

Studia con noi