chimica-online.it

Cromatografia su carta

Separazione di un miscuglio tramite cromatografia su carta

La cromatografia su carta è un tipo di tecnica di separazione cromatografica nella quale la fase fissa è costituita da una striscia di carta da filtro.

Questa tecnica viene utilizzata per separare piccole quantità di una miscela liquida depositata all'estremità di una striscia di carta.

La striscia di carta viene immersa all'interno di un becher nel quale è stato inserito un solvente il cui livello deve essere inferiore rispetto al punto in cui è stata depositata la miscela.

Dopo un intervallo di tempo variabile, il solvente, per capillarità, risale lungo il foglio di carta trascinando con sè, a velocità diversa, le sostanze solubili presenti nella miscela.

cromatografia su carta

Separazione di una miscela liquida tramite cromatografia su carta

Nella striscia di carta, le sostanze vengono trasportate in vari punti più o meno lontani dall'origine a secondo della solubilità maggiore o minore delle sostanze nel solvente e identificate in base al loro diverso e caratteristico colore.

cromatografia inchiostro

Cromatografia dell'inchiostro di un pennarello

Le sostanze incolori invece possono essere identificate per mezzo di reattivi capaci di trasformarle in composti colorati oppure tramite l'osservazione del loro comportamento ai raggi ultravioletti (UV), coi quali possono mostrare fluorescenze di diverso colore.

Separazione mediante cromatografia su carta dei pigmenti di un inchiostro

Tramite cromatografia su carta è possibile separare i pigmenti di un inchiostro.

Separazione dei pigmenti della clorofilla

Tramite cromatografia su carta è anche possibile separare i pigmenti della clorofilla.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cos'è il tempo di ritenzione?

Che cos'è la risoluzione in cromatografia?

Studia con noi