chimica-online.it

Pianeti terrestri

Quali sono i pianeti terrestri?

Un pianeta è un corpo celeste - di forma sferoidale - che orbita attorno a una stella, ma che, a differenza di quest'ultima, non produce energia tramite fusione nucleare.

I pianeti del Sistema Solare possono essere classificati in due grandi gruppi:

1) quelli più vicini al Sole (o "pianeti interni"), detti pianeti terrestri;

2) quelli più lontani dal Sole (o "pianeti esterni"), detti pianeti giganti o giganti gassosi.

I pianeti terrestri che, come abbiamo appena detto, sono quelli interni e quindi più vicino al Sole, sono pianeti composti prevalentemente da roccia e metalli.

Il termine terrestre, che deriva direttamente dal nome del nostro pianeta, è stato adottato per indicare i pianeti con composizione chimica simile a quella della Terra; tali pianeti si differenziano dai quelli più lontani dal Sole (o "esterni"), detti pianeti giganti o giganti gassosi, che invece sono privi di una superficie solida e sono composti prevalentemente da miscele di idrogeno, elio e acqua presenti allo stato gassoso o allo stato liquido.

A differenza dei pianeti rocciosi, i giganti gassosi non hanno una superficie ben definita.

Composizione chimica dei pianeti terrestri

I pianeti terrestri hanno struttura generale molto simile tra loro: tutti quanti posseggono un nucleo centrale metallico (ferro), un mantello di silicati e una crosta costituita prevalentemente da ossidi.

Sulla loro superficie è possibile individuare strutture comuni come ad esempio crateri, fosse, montagne e vulcani.

Quali sono i pianeti terrestri del Sistema Solare?

I pianeti terrestri del Sistema Solare sono quattro:

  1. Mercurio: è il pianeta più interno e più piccolo del Sistema Solare; la sua orbita è anche la più eccentrica. Dalla Terra è visibile ad occhio nudo.
  2. Venere: dopo la Luna è l'oggetto naturale più luminoso nel cielo notturno e per questo motivo è conosciuto fin dall'antichità.
  3. Terra: sia per massa che per diametro è il più grande dei pianeti terrestri del Sistema Solare.
  4. Marte: è visibile a occhio nudo ed è chiamato "Pianeta Rosso" a causa del suo colore caratteristico dovuto alle grandi quantità di ossido di ferro che lo ricoprono.

Nella immagine seguente sono rappresentati i quattro pianeti terrestri in un fotomontaggio che ne rispecchia le dimensioni ma non le distanze:

Pianeti terrestri

I quattro pianeti terrestri del Sistema Solare. Da sinistra a destra: Mercurio, Venere, Terra e Marte.

Pianeti terrestri prima del 2006

In passato anche Plutone era considerato un pianeta terrestre: però, nel 2006, l'International Astronomical Union (Iau) decise di declassare Plutone al rango di dwarf planet (ovvero pianeta nano) e pertanto, a partire da questa data, il conteggio dei pianeti terrestri si ferma a quattro.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Quali sono i pianeti del Sistema Solare visibili ad occhio nudo dalla Terra?

Che cos'è la nebulosa del granchio?

Vuoi sapere qual è l'ordine di grandezza dei pianeti del Sistema Solare?

Che cos'è la meccanica celeste?

Che cos'è la cometa Hyakutake?

Quali sono i paesi attraversati dall'equatore?

Studia con noi