chimica-online.it

Oasi

Che cos'è un oasi?

In geografia, un'oasi è un'area del deserto dove si trova acqua in quantità sufficiente per permettere lo sviluppo della vita vegetale e animale.

L'acqua delle oasi può essere rappresentata da un corso d'acqua o da un laghetto sorgivo o da un pozzo artesiano.

Alcuni fiumi, come il Nilo, l'Indo e l'Eufrate, che nascono in regioni piovose ma scorrono attraverso grandi regioni desertiche, formano, lungo le valli bagnate dalle loro acque, estese zone di oasi agricole.

In pieno deserto la falda acquifera si trova generalmente a grandi profondità, ma in certi luoghi può avvicinarsi alla superficie ed essere raggiunta per mezzo di pozzi.

In qualche caso essa risulta mascherata soltanto da una coltre di sabbia, così che le radici delle piante la possono raggiungere.

Infine, in relazione alle caratteristiche strutturali profonde, l'acqua può anche affiorare spontaneamente in polle sorgentizie.

Oasi di Huacachina nel deserto di Atacama (Perù).

Da quanto precede risulta evidente che le oasi possono anche essere create artificialmente scavando pozzi, installando pompe elettriche o trasportando le acque a mezzo di condotti, ecc.

In qualche oasi dell'Algeria si è proceduto anche all'abbassamento della superficie del suolo per mezzo della escavazione modificando così la topografia per portare i terreni coltivabili il più vicino possibile alla falda acquifera.

Nelle oasi più grandi vivono aggruppamenti di popolazione, di solito sedentaria; in quelle più piccole la popolazione può anche essere nomade. Alcune oasi possono essere solo luoghi di tappa lungo le strade carovaniere.

Vegetazione e agricoltura delle oasi

La densità della popolazione e della vegetazione è in stretto rapporto con la quantità d'acqua che l'oasi fornisce. L'agricoltura nelle oasi è molto intensa.

Nelle oasi dei deserti tropicali la vegetazione tipica è data dalla palma da datteri, il cui frutto rappresenta il principale prodotto di commercio e la prima fonte alimentare per l'uomo

Ma nelle oasi si coltivano pure ottimi foraggi per gli animali e cereali, legumi, cotone, canna da zucchero e frutta.

In Africa e in Asia alcune oasi sono centri dell'attività pastorale che si svolge nella regione; nei deserti degli USA le oasi sono state adibite a particolari colture estensive o come centri turistici e hanno anche dato possibilità di sviluppo a grandi centri urbani.

Le oasi dei grandi deserti australiani sono le più inospitali, perché la vegetazione consiste di radi eucalipti, piante alofite e arbusti spinosi e cespugli d'erbe velenose per il bestiame.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Qual è la differenza tra mare e oceano?

Come si forma una duna di sabbia del deserto?

Che cos'è la scarpata continentale?

Quanti sono i continenti al mondo?

Studia con noi