chimica-online.it

Geologia marina

Di cosa si occupa la geologia marina?

La geologia marina è la branca della geologia che si occupa dello studio dell'ambiente marino.

Sin dal XVIII secolo i geologi hanno parlato e scritto sull'importanza dell'ambiente marino per interpretare le rocce sedimentarie e tutti i fossili in esso contenute.

Campi di ricerca della geologia marina

Le ricerche oceanografiche rivolte alla geologia coprono quattro campi principali:

1) lo studio della topografia e batimetria del fondo marino;

2) lo studio dei sedimenti marini, compresi i resti organici;

3) lo studio delle onde e delle correnti con i loro effetti sui litorali;

4) lo studio delle formazioni che costituiscono il substrato dei fondali oceanici in relazione alle teorie sulla deformazione della crosta terrestre.

Tutte queste ricerche sono interdisciplinari e richiedono la collaborazione di geologi e di scienziati di altri campi, in particolare geofisici, geochimici, ingegneri e biologi.

Gli sviluppi più stimolanti di tutta la geologia marina sono probabilmente quelli legati alla natura e alla struttura di ciò che si trova al di sotto del fondo marino (substrato).

E' infatti possibile compiere studi sulle formazioni sottostanti agli oceani mediante riflessione e rifrazione di impulsi sonori che penetrano sotto il fondo marino e vengono rimandati in superficie da superfici riflettenti che si trovano ben al di sotto del fondo.

Inizialmente il metodo era lento e complicato, ma da oramai diversi decenni è stato messo a punto il sistema per rilevare in modo continuo i profili per riflessione, tanto che la nave può anche procedere ad elevate velocità e registrare in continuità l'andamento del substrato.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Cosa studia la geochimica?

Cosa studia la geocronologia?

Che cos'è una fossa tettonica?

Cosa studia la geocronologia?

Che cos'è la scala Beaufort dei venti?

Di cosa si occupa la geotecnica?

Che cosa sono le carte geologiche?

Studia con noi