chimica-online.it

Tubo di Pitot

Che cos'è e come funziona il tubo di Pitot?

Vuoi sapere che cos'è il tubo di Pitot?

Vuoi sapere a cosa serve e come funziona il tubo di Pitot?

Se si continua con la lettura dell'articolo. In questa pagina del sito vedremo infatti che cos'è il tubo di Pitot, a cosa serve e su quale principio si basa il suo funzionamento.

Il tubo di Pitot, ideato da ideato nel XVIII secolo dall'ingegnere e fisico francese Henri Pitot, è un semplice dispositivo che permette la misura della velocità (e quindi della portata) di correnti gassose.

Principio di funzionamento del tubo di Pitot

Il tubo di Pitot è costituito da due tubi posti nella corrente da misurare. Il primo tubo rivolge l'apertura (B) perpendicolarmente al flusso del gas mentre il secondo tubo rivolge l'apertura parallelamente al flusso del gas (C).

Nel primo (B) il liquido sale di una quota equivalente alla somma dell'altezza piezometrica (dovuta alla pressione idrostatica) e dell'altezza cinetica.

Infatti, oltre la pressione idrostatica, viene esercitata anche la "pressione di impatto", esattamente uguale alla energia cinetica del gas.

Nel secondo tubo (C), a causa dell'apertura parallela al flusso, la "pressione di impatto" è nulla e pertanto il liquido sale di una quota relativa alla sola altezza piezometrica.

La differenza H tra le due quote corrisponde all'altezza cinetica:

H = v2 / 2 g

Dal valore di H è possibile quindi risalire alla velocità v del gas.

tubo di Pitot

Tubo di Pitot

Il tubo di Pitot è montato su tutti gli arei e risulta essere uno strumento aeronautico fondamentale per la rilevazione dei dati di volo di un aereo.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cos'è l'abaco di Moody?

Che cos'è e come funzione il tubo di Venturi?

Che cosa è il moto laminare?

Che cos'è la portata?

Che cos'è la portata massica?

Che cos'è la portata volumetrica?

Studia con noi