chimica-online.it

Accelerazione

Che cosa si intende per accelerazione?

L'accelerazione rappresenta la variazione di velocità di un corpo nell'unità di tempo.

Essa viene calcolata con la seguente formula:

a = ΔV/Δt

in cui:

ΔV rappresenta la variazione di velocità (si misura in m/s)

Δt rappresenta l'intervallo di tempo (si misura in s).

Dall'analisi dimensionale dell'accelerazione risulta che essa si misura in:

a = (m/s)/s = m/s2

Quindi m/s2 è l'unità di misura della accelerazione.

L'accelerazione è una grandezza vettoriale che quindi, per essere definita, ha bisogno di una intensità, di una direzione e di un verso.

Consideriamo di seguito i principali tipi di accelerazione.

Accelerazione media

Nel caso di moto vario, la velocità è una funzione del tempo e si indica come V(t).

Se V1 è la velocità al tempo t1 e V0 è la velocità al tempo t0, l'accelerazione media si calcola con la seguente formula (formula della accelerazione media):

calcolo accelerazione media

Pertanto l'accelerazione media è definita come il rapporto tra l'incremento della velocità avvenuto in un certo intervallo di tempo, intervallo questo che rappresenta appunto la variazione di tempo.

Accelerazione istantanea

L'accelerazione istantanea restituisce il valore dell'accelerazione quando l'intervallo di tempo tende a 0.

La formula per il calcolo della accelerazione istantanea è la seguente:

accelerazione istantanea

L'accelerazione istantanea è pertanto il valore limite dell'accelerazione media ΔV/Δt nell'intorno di un determinato istante, quando Δt → 0 (ovvero l'intervallo di tempo Δt diventa talmente piccolo che tende a zero).

Accelerazione di gravità

Ogni corpo in caduta libera sulla Terra è soggetto ad un'accelerazione naturale, che dipende dalla massa e dal raggio del pianeta su cui viene lasciato cadere il corpo.

Tale accelerazione naturale è detta accelerazione di gravità.

Tale accelerazione si indica con la lettera g e sulla Terra assume un valore medio di:

g = 9,8 m/s2

Ciò significa che nella caduta dei gravi, ovvero quando un grave viene lasciato libero di cadere sulla Terra, incrementa la propria velocità di 9,8 m/s ogni secondo.

Accelerazione centripeta

In un moto circolare uniforme l’accelerazione centripeta (centripeta vuol dire che è diretta verso il centro ) è un vettore che risulta perpendicolare al vettore velocità e rivolto lungo la stessa direzione del raggio verso il centro della circonferenza:

direzione accelerazione centripeta

L’accelerazione centripeta è data dal rapporto tra il quadrato della velocità tangenziale e il raggio della circonferenza:

ac = v2/r

Studia con noi