chimica-online.it

Metro campione

Che cos'è il metro campione?

Vuoi sapere che cos'è il metro campione?

Vuoi sapere cosa rappresenta il metro campione?

Se si continua pure con la lettura dell'articolo. In questa pagina del sito vedremo infatti che cos'è il metro campione, quanto vale, e dov'è conservato.

Iniziamo col dire che il metro (abbreviato come m, talvolta erroneamente abbreviato come mt) è l'unità di misura della lunghezza adottata dal Sistema Internazionale.

La definizione odierna di metro è la seguente: il metro è la distanza percorsa dalla luce nel vuoto in un intervallo di tempo pari a 1/299.792.458 di secondo.

Questa definizione è universalmente valida poichè si ritiene che la velocità della luce nel vuoto sia sempre la stessa ovvero di 299.792.458 m/s.

La definizione di metro trae origine proprio da quest'ultimo dato; infatti in un 1/299.792.458 di secondo la luce percorre un metro.

Che cos'è il metro campione?

In passato, e in particolare dal 1889 al 1960, il metro veniva definito in altro modo: il metro corrispondeva infatti alla distanza tra due linee incise su una barra campione di platino-iridio. Tale barra è il metro campione.

Metro campione conservato presso il museo parigino dei Pesi e delle Misure di Sèvres.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Come bisogna procedere per convertire i metri?

Come si risolvono le equivalenza con il metro?

Che cos'è la scala dei metri?

Come convertire 1 ettaro in metri

A quanti metri lineari corrisponde 1 metro quadro?

Che cos'è e a quanto equivale un miriametro?

Studia con noi