chimica-online.it

Codominanza

Che cos'è la codominanza?

Si parla di codominanza quando l’individuo eterozigote per un carattere manifesta contemporaneamente i due fenotipi associati agli individui omozigoti per ciascuno dei due alleli di cui è portatore l’eterozigote.

Un esempio di codominanza si osserva nell’uomo nei gruppi sanguigni del sistema AB0 e di quello MN.

La codominanza nei gruppi sanguigni del sistema AB0

I gruppi sanguigni del sistema AB0 nell’uomo sono determinati da tre alleli di un singolo gene, indicati come I0, IA, IB. Data la presenza nella popolazione di più di due alleli, il sistema AB0 rappresenta anche un esempio di allelia multipla.

Il gene del sistema AB0 determina il tipo di antigene presente sulla superficie dei globuli rossi di un individuo, a seconda del genotipo di cui è portatore.

I tre alleli I0, IA e IB possono combinarsi nella popolazione in sei genotipi, associati ai quattro fenotipi corrispondenti ai gruppi sanguigni A, B, AB e 0.

L’allele I0 è recessivo rispetto agli alleli IA e IB, pertanto il gruppo sanguigno 0 è possibile solo se il corrispondente genotipo è omozigote I0I0.

I gruppi sanguigni A e B si manifestano, invece, sia in caso di omozigosi (rispettivamente IAIA e IBIB) sia in eterozigosi con l’allele I0 (rispettivamente IAI0 e IBI0).

Il gruppo sanguigno AB deriva dalla codominanza degli alleli IA e IB e l’individuo eterozigote IAIB presenta antigeni sia tipo A sia di tipo B sulla superficie dei globuli rossi.

genotipi e fenotipi nel sistema AB0

I sei genotipi e i relativi fenotipi nel sistema AB0 dei gruppi sanguigni nell’uomo.

codominanza nei gruppi sanguigni del sistema AB0

I gruppi sanguigni del sistema AB0 dipendono dal tipo di antigeni presenti sulla superficie dei globuli rossi. Il gruppo sanguigno AB si deve alla codominanza degli alleli IA e IB nel genotipo eterozigote, pertanto sono presenti entrambi i tipi di antigeni sui globuli rossi. Nel caso del gruppo 0, invece, i globuli rossi non presentano alcun antigene.

La codominanza nei gruppi sanguigni del sistema MN

I gruppi sanguigni del sistema MN sono dovuti a due alleli codominanti, LM e LN. I fenotipi possibili sono quindi tre e dall’incrocio tra due eterozigoti si ottiene un rapporto fenotipico 1:2:1, invece del rapporto 3:1 osservabile in caso di dominanza completa.

Come nel sistema AB0, gli alleli LM e LN determinano il tipo di antigeni presenti sulla superficie dei globuli rossi, ma sono meno determinanti nelle regole trasfusionali rispetto al sistema AB0.

genotipi e i relativi fenotipi del sistema MN

I genotipi e i relativi fenotipi del sistema MN dei gruppi sanguigni nell’uomo.

rapporto fenotipico atteso tra i gruppi sanguigni M, MN e N

Dall’incrocio di due individui eterozigoti MN il rapporto fenotipico atteso tra i gruppi sanguigni M, MN e N è 1:2:1.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cosa si intende per dominanza incompleta?

Come avviene la duplicazione del DNA?

Studia con noi