chimica-online.it

Come si chiamano i baffi del gatto

Ti sei mai chiesto come si chiamano i baffi del gatto?

Vuoi sapere come si chiamano i baffi del gatto?

Vuoi sapere con quale nome vengono indicati i baffi del gatto?

Se si, continua pure con la lettura dell'articolo.

Iniziamo con il dire che i baffi del gatto (che più tardi vedremo come si chiamano) non sono in realtà dei semplici baffi ma sono dei veri e propri organi tattili che gli permettono di percepire gli ostacoli, le dimensioni dei piccoli spazi e di orientarsi nel buio più profondo.

I baffi del gatto sono molto più lunghi e molto più spessi dei normali peli e hanno radici incarnate in profondità, in una zona fortemente innervata, e tutto questo con lo scopo di aumentare la trasmissione degli impulsi che il gatto recepisce dall’ambiente che lo circonda.

Ma come si chiamano i baffi del gatto?

I baffi del gatto si chiamano vibrisse, quindi:

come si chinano i baffi del gatto = vibrisse

Le vibrisse sono solitamente in numero di 12 per ciascun lato del muso (quindi in totale 24), disposte su quattro file orizzontali.

Ricordiamo infine che il gatto, oltre che nel muso, è fornito di vibrisse anche sotto le zampe, sotto al mento e nelle sopracciglia.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Ti sei mai chiesto dove vive la giraffa?

A quale velocità può correre una zebra?

Qual è il significato di fauna?

Vuoi sapere di cosa si nutrono i serpenti?

Come si chiamano i versi degli animali?

Ci sono i pinguini al polo nord?

Come si chiama il verso dell'asino?

Come si chiama il verso del maiale?

Che cos'è la fauna terrestre?

Studia con noi