chimica-online.it

Temperatura in Kelvin

Temperatuta in Kelvin: definizione e spiegazione

Nel Sistema Internazionale, l'unità di misura della temperatura è il kelvin (K), dal nome del fisico inglese Lord Kelvin che l'ha proposta nel 1847.

Lo zero della scala Kelvin corrisponde a -273,15°C e si chiama zero assoluto.

Esso corrisponde alla temperatura alla quale teoricamente si dovrebbe annullare l'agitazione termica delle particelle costituenti la materia.

Ne deriva che la temperatura di fusione del ghiaccio (0°C) corrisponde a 273,15 K e la temperatura di ebollizione dell'acqua (sempre alla pressione di 1 atmosfera) corrisponde a 373,15 K.

Si noti che il Sistema Internazionale vuole che l'unità di temperatura nella scala kelvin venga indicata non come grado kelvin ma solo come kelvin.

Quindi, ad esempio, il valore 200 K va letto come duecento kelvin e non come duecento gradi kelvin.

Da Celsius a Kelvin

Le temperature espresse in Celsius si indicano con t e quelle della scala Kelvin con T. Per eseguire la conversione dalla temperatura in gradi Celsius alla temperatura in Kelvin (per approfondimenti: da Celsius a Kelvin), si applica la seguente formula:

temperatura in kelvin

metre, per convertire i Kelvin in Celsius si applica la seguente formula:

scala kelvin

Molto spesso, per comodità di calcolo, si approssima 273,15 a 273.

Quindi, per esempio, 25°C corrispondono a:

T = t + 273 = 25 + 273 = 298 K

mentre 473 K corrispondono a:

t = T - 273 = 473 - 273 = 200 °C

Esercizio

Stabilire a quanti °C corrispondono 400K.

Per risolvere l'esercizio applichiamo la seguente formula:

scala kelvin

Sostituendo si ha:

t = 400 - 273 = 127 °C

Quindi 400K corrispondono a 127°C.

Studia con noi