chimica-online.it

Multipli e sottomultipli del kg

Quali sono i multipli e sottomultipli del kg?

Vuoi sapere quali sono i multipli e i sottomultipli del kg?

Se si continua pure con la lettura dell'articolo perchè non solo ci limiteremo a dirti quali sono i multipli e i sottomultipli del kg ma, attraverso esempi pratici, ti insegneremo vari modi per eseguire le equivalenze tra i vari multipli e sottomultipli.

Il Sistema Internazionale, prevede l'utilizzo, per le varie unità di misura (tra cui ovviamente anche il kg, chilogrammo) di opportuni multipli o sottomultipli.

In molti casi, infatti, le unità di misura delle grandezze si dimostrano o troppo piccole o troppo grandi per una determinata misura; per esempio, sarebbe scomodo esprimere la massa di un granello di sabbia in kg.

A ogni multiplo e ad ogni sottomultiplo del kg corrisponde un prefisso (pico, nano, micro, milli, centi, deci, deca, etto, mega, giga, ecc.), che deve precedere, senza lasciare spazi, il nome dell'unità di misura (kg).

Un opportuno simbolo invece viene utilizzato per l'unità di misura (p per il pico, n per il nano, µ per il micro, m per il milli, c per il centi, d per il deci, da per il deca, h per l'etto, k per il chilo, M per il mega, G per il giga, ecc.).

Di seguito riportiamo i principali multipli e sottomultipli del kg, con i relativi fattori di conversione:

1 pg = 1 picogrammo = 10-15 kg = 0,000000000000001 kg

1 ng = 1 nanogrammo = 10-12 kg = 0,000000000001 kg

1 µg = 1 microgrammo = 10-9 kg = 0,000000001 kg

1 mg = 1 milligrammo = 10-6 kg = 0,000001 kg

1 cg = 1 centigrammo = 10-5 kg = 0,00001 kg

1 dg = 1 decigrammo = 10-4 kg = 0,0001 kg

1 g = 1 grammo = 10-3 kg = 0,001 kg

1 dag = 1 decagrammo = 10-2 kg = 0,01 kg

1 hg = 10 ettogrammo = 10-1 kg = 0,1 kg

1 Mg = 1 megagrammo = 103 kg = 1000 kg

1 Gg = 1 gigagrammo = 106 kg = 1000000 kg

Come convertire tra loro i vari multipli e sottomultipli del kg

Un modo agevole per convertire tra loro i principali multipli e sottomultipli del kg è l'impiego della scala dei kg rappresentata qui di seguito:

scala dei kg

Scala dei kg.

Per svolgere le equivalenze dei kg bisogna tenere conto che - come rappresentato in figura - ogni volta che si sale di un gradino bisogna dividere il valore numerico da convertire per 10.

Invece, tutte le volte che si scende di un gradino bisogna moltiplicare il valore numerico da convertire per 10.

Per ulteriori info vedi: scala kg.

Un altro metodo impiegato per la conversione dei principali multipli e sottomultipli del kg è l'impiego della tabella kg.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Quali sono i multipli e sottomultipli del grammo?

Quali sono i multipli e sottomultipli del metro?

Come si risolvono le equivalenza con i kg?

Qual è il simbolo del prefisso nano?

Qual è il simbolo del prefisso micro?

Quali sono le grandezze fondamentali del Sistema Internazionale?

Quali sono le grandezze derivate del Sistema Internazionale?

Studia con noi