chimica-online.it

Cianogeno

Caratteristiche e proprietà del cianogeno

Il cianogeno è un composto con formula dimera (CN)2.

Presenta la seguente struttura:

cianogeno

E' un gas incolore assai tossico, che liquefa a -21,17°C e solidifica a -27,9°C.

Alla temperatura di 1000 °C si decompone in radicali ·CN.

Preparazione del cianogeno

E' possibile preparare il cianogeno dai cianuri di metalli pesanti sfruttando la seguente reazione chimica:

Hg(CN)2 → Hg + (CN)2

Riscaldato a circa 400°C il cianogeno polimerizza in un solido indicato come paracianogeno (CN)n che, a sua volta, riscaldato a circa 800 °C depolimerizza formando di nuovo (CN)2.

Indutrialmente è possibile produrre il cianogeno a partire da acido cianidrico e cloro oppure acido cianidrico e biossido di azoto.

Al cianogeno viene anche dato il nome di pseudoalogeno perché ha alcune proprietà simili a quelle degli alogeni.

Ad esempio, in KOH subisce una disproporzione del tutto analoga a quella del cloro:

(CN)2 + 2 OH- → CN- + CNO- + H2O

La disproporzione del cloro è invece la seguente:

Cl2 + 2 OH- → Cl- + ClO- + H2O

La fiamma ottenuta bruciando (CN)2 secondo la reazione:

(CN)2 + O2 → 2 CO + N2

raggiunge un temperatura di circa 4800 °C ed è la fiamma più calda ottenuta bruciando una specie gassosa.

Infine ricordiamo che (CN)2 può reagire con molti substrati organici come ad esempio alcoli, ammine ed idrazine.

Studia con noi