chimica-online.it

Esercizio sulla legge oraria di un moto rettilineo uniforme

Esercizio svolto sulla legge oraria di un moto rettilineo uniforme

Il seguente grafico rappresenta il grafico spazio tempo di un moto relativo a un corpo.

Sull'asse y è rappresentato lo spazio percorso in m mentre sull'asse delle x vi è il tempo in secondi.

Determinare la legge oraria.

Svolgimento dell'esercizio

Esercizio sulla legge oraria di un moto rettilineo uniforme

Osservando il grafico notiamo che esso è una retta che non passa per l'origine dunque deve trattarsi sicuramente di un moto rettilineo uniforme cioè il moto di un corpo che procede con velocità costante.

La velocità con cui procede il corpo è data dalla pendenza della retta cioè dal suo coefficiente angolare.

Per calcolare il coefficiente angolare della retta dobbiamo prendere due punti di cui riusciamo a determinare bene le coordinate e calcolare il rapporto tra la variazione delle Y la variazione delle X.

Notiamo che i due punti A e B segnati in figura hanno coordinate rispettivamente (0,7; 1,5) e (2,5; 4,2) per cui il coefficiente angolare della retta cioè la velocità con cui procede il corpo è:

Guardando il grafico si deduce inoltre che la posizione iniziale che il corpo aveva all'istante di tempo t uguale a zero vale 0,5 m da questi dati possiamo dunque scrivere la legge oraria relativa al moto del corpo: S = 3,5∙t + 0,5.

Link correlati:

Esercizio sulla legge oraria di vari tipi di moto

Vuoi sapere quanto tempo impiega la luce a percorrere un metro nel vuoto?

Qual è la differenza tra la velocità istantanea e la velocità media?

Studia con noi