chimica-online.it

Costo della bolletta elettrica

Esempio di calcolo del costo della bolletta elettrica

Sapendo che la bolletta della elettricità (Be) si compone di due voci:

1) una quota fissa (Bf), necessaria per coprire le spese di installazione e di gestione degli impianti, calcolabile con la seguente formula:

Bf = 0,05 € · Pmax · d

in cui d = giorni e Pmax = potenza massima dell'impianto.

2) una quota variabile (Bv) che dipende dall'energia consumata (E), calcolabile con la seguente formula:

Bv = 0,25 € · E

Determinare il costo della bolletta bimestrale per un impianto domestico la cui Pmax è di 3 kW e il cui consumo medio giornaliero è di 10 kWh.

Svolgimento dell'esercizio

Determiniamo il costo della quota fissa (Bf). Tale valore è determinabile applicando la seguente formula:

Bf = 0,05 € · Pmax · d

in cui:

  • d = giorni
  • Pmax = potenza massima dell'impianto

Sostituendo i dati in nostro possesso, si ha che:

Bf = 0,05 · 3 · 60 = 9 €

Determiniamo il costo della quota variabile (Bv). Tale valore è determinabile applicando la seguente formula:

Bv = 0,25 € · E

in cui:

  • E = energia consumata

Sostituendo i dati in nostro possesso, si ha che:

Bv = 0,25 · 10 · 60 = 150 €

N.B.: 10 · 60 in quanto 10 è l'energia consumata giornalmente e 60 sono i giorni presenti in un bimestre.

Il costo totale della bolletta elettrica è:

Be = Bf + Bv = 9 + 150 = 159 €

Si tenga conto che il calcolo riportato è semplificato; il calcolo reale della bolletta elettrica è decisamente più complesso.

Si tenga infine conto anche del fatto che i costi riportati sono indicativi in quanto andrebbero aggiornati periodicamente.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Esercizio sul calcolo dell'energia potenziale elettrica di un sistema formato da quattro cariche elettriche

Studia con noi