chimica-online.it

Stazza

Quanto vale una stazza?

La stazza è un misura di carattere assolutamente fiscale destinata a indicare la possibilità di sfruttamento commerciale di una nave mercantile considerata quale oggetto capace di produrre un reddito e, come tale, tassabile; la stazza, quindi, misura la capacità interna della nave che è possibile sfruttare a scopi commerciali per trasporto di cose, di persone, per eseguire lavori, ecc.

In base alla stazza lorda o a quella netta, a seconda dei casi, si stabiliscono, ad esempio:

  • le varie tassazioni (di ancoraggio, di pilotaggio, di rimorchio, di ormeggio, diritti di attraversamento di canali, ecc.);
  • la "tabella equipaggio", cioè il numero minimo e la categoria di persone componenti l'equipaggio;
  • l'installazione o meno a bordo di determinate attrezzature e impianti di sicurezza;
  • tariffe per assicurazioni, per agenzia e spedizionieri, per sopralluoghi, per diritti consolari all'estero.

Per stabilire la grandezza che potesse misurare la capacità interna della nave ci si è riferiti al volume interno detto scafo secondo una prestabilita procedura, il che ha portato fatalmente, da parte dei vari Stati, alla elaborazione di tortuose regolamentazioni, anche abbastanza difformi tra loro. Ne è risultato così che una stessa nave avesse una stazza italiana di valore diverso da quello, per esempio, americano.

L'unità di misura ufficiale della capacità per la stazza è la tonnellata di stazza (register ton) equivalente a 100 piedi cubi inglesi, cioè 2,832 m3.

Certificato di stazza.

Bisogna precisare però che, con l'entrata in vigore della normativa dell'International Maritime Organization, la stazza non è più una misura di volume ma è il risultato di una complessa formula che fornisce un valore numerico che, pur essendo un indice di "grandezza" e di "capacità" commerciale della nave, rappresenta una misura convenzionale.

Stazza lorda e stazza netta

Si definiscono:

1) la stazza lorda, SL (gross tonnage, GT), cioè la capacità interna globale della nave (scafo propriamente detto fino al ponte di stazza e soprastruttura);

2) la stazza lorda sotto il ponte, SLSP;

3) la stazza netta, SN (net tonnage, NT), che si ottiene dalla SL deducendo i volumi indispensabili ai servizi e alle installazioni per l'esercizio della nave e che non sono utilizzabili per la nave o per i passeggeri (alloggio equipaggio, locale apparato motore, depositi combustibile, ecc.) e il volume dei locali destinati alla zavorra nella misura massima del 19% della SL (mentre negli USA si considera la detrazione totale di tali volumi, per cui una stessa nave in base alla regolamentazione statunitense risultava avere una SN del 20% inferiore a quella di altre nazioni, specialmente le navi rinfusiere dotate di molte casse per la zavorra).

Alla stazza vengono riferiti alcuni elementi caratteristici di una nave mercantile mediante rapporti i cui valori oscillano intorno a un valore medio, come, ad esempio:

SLSP/SL = 0,98 ÷ 0,96;

SN /SL = 0,6;

SN/Δ = 0,24 ÷ 0,28;

SN /Qu = 0,4 ÷ 0,5

in cui:

Δ è il dislocamento; Qu è il carico o portata utile.

Link correlati:

Quanto vale un pollice?

Studia con noi