chimica-online.it

Antiche misure agrarie

Quali sono le antiche misure agrarie impiegate dai romani?

Vuoi sapere quali sono le antiche misure agrarie?

Vuoi sapere come si chiamano le antiche misure agrarie utilizzate dai romani e a quanto corrispondono?

Se si continua con la lettura dell'articolo.

In questa pagina del sito vedremo infatti quali sono le antiche misura agrarie impiegate dai romani e a quanti ettari corrispondono.

Le unità di superficie usate in campo agricolo nell’antica Roma erano svariate.

Le più importanti sono:

  • Iugero, equivale a circa un quarto di ettaro;
  • Heredium, equivale a circa mezzo ettaro;
  • Centuria, equivale a circa 50 ettari,
  • Saltus, equivale a circa 200 ettari.

Vediamo nel dettaglio le antiche misure agrarie

La principale antica misura agraria, nota con il nome di iugero (dal latino iugerum), corrisponde alla superficie di terreno che era possibile arare - nell’arco di una giornata lavorativa - con una coppia di buoi aggiogati.

Un iugero equivale a circa 2500 metri quadrati (2500 m2) ovvero a circa un quarto di ettaro. Pertanto:

1 iugero = 2500 m2

L'heredium (o doppio iugero) corrisponde invece alla superficie di terreno trasmissibile agli eredi.

Un heredium equivale a circa 5000 metri quadrati (5000 m2) ovvero a circa mezzo ettaro.

1 heredium = 5000 m2

La centuria era l’unità terriera presa a base per la centuriazione. La centuria equivalente a 200 iugeri e quindi a 50 ettari (= 500000 m2).

1 centuria = 500000 m2

Il saltus equivale a 4 centurie ovvero 800 iugeri. Corrisponde a circa 200 ettari.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cosa identifica nelle unità di misura la sigla ha?

Qual è l'antico nome del Po?

Quali sono le misure terriere?

Qual è una unità di misura elettrica?

Qual è l'antico nome del Portogallo?

Quanto è lungo il fiume Po in km e in metri?

Quanto è lunga la Muraglia cinese?

Qual è l'antico nome della Scozia?

Studia con noi