chimica-online.it

La Luna è l'unico satellite naturale della Terra?

Siamo sicuri che la Luna è l'unico satellite naturale della Terra?

Come è noto, la Terra possiede un solo grande satellite naturale, la Luna.

Ma siamo sicuri che la Luna sia l'unico satellite naturale della Terra?

A partire dalla metà del XIX secolo è infatti affiorato il dubbio che intorno alla Terra potessero ruotare altri oggetti naturali sicuramente piccolissimi, anche perchè - altrimenti - sarebbero stati noti sin dai tempi più remoti.

Tra le posizioni più incoraggianti su cui indagare vi erano i punti lagrangiani L4 e L5, alla stessa distanza della Luna, ma 60° prima e 60° dopo.

Le ricerche in queste zone vennero intraprese per la prima volta - nel 1951 - dall'astronomo polacco Kazimierz Kordylewski (Poznań, 11 ottobre 1903 – Cracovia, 11 marzo 1981) dell'Osservatorio di Cracovia.

Egli non rilevò alcun oggetto con diametro superiore ai 30-40 m (ammettendo un potere di riflessione uguale a quello lunare).

Ricerche più accurate, condotte con rivelatori elettronici, portarono a escludere la presenza di oggetti anche molto più piccoli, del diametro di appena un metro.

Però, già all'epoca delle ricerche di Kordylewski, avanzò l'ipotesi che, in luogo di piccoli corpi, potevano esistere nubi di polvere analoghe a quelle che danno luogo al Gegenschein, una debole chiazza luminosa visibile nel cielo nella direzione esattamente opposta al Sole.

Fu lo stesso Kordylewski - scrutando il cielo da osservatori cecoslovacchi ad alta quota - che riuscì a scovare queste nubi di polvere, che potè anche riconoscere in deboli macchie spettrali individuabili in alcune delle sue fotografie.

Esse sembravano di estensione variabile, ma ciò poteva essere dovuto ai mutamenti di illuminazione.

Altri astronomi osservarono tali macchie e - nel 1975 - queste nubi satelliti vennero rilevate anche grazie alle sonde del programma OSO (Orbiting Solar Observatory = Osservatorio Solare Orbitante).

Nel 1990 furono fotografate di nuovo, questa volta dall'astronomo polacco Winiarski, il quale scoprì che esse avevano un diametro apparente di alcuni gradi e che si spostavano fino a dieci gradi dal punto di Lagrange.

Quindi alla domanda: oltre alla Luna, esiste un secondo satellite della Terra? La risposta è no, non esiste una vera "seconda luna" ma piuttosto una nube di polvere molto difficile da scorgere e da distinguere.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Quale missione portò il primo uomo sulla Luna?

Quanto vale la superficie della Luna?

Che cosa sono e come si sono formati i crateri lunari?

Studia con noi