chimica-online.it

Potenza di una leva

Esercizio sul calcolo della potenza di una leva

Una leva di secondo genere è lunga 120 cm e la resistenza è caratterizzata da una massa di 21 kg.

Calcolare quale deve essere la potenza da applicare se il braccio della resistenza è 1/3 di quello della potenza

Svolgimento dell'esercizio

Trattandosi di leva di secondo genere, la resistenza si trova tra fulcro e potenza.

La legge per cui la leva è in equilibrio dice che il momento della potenza deve essere uguale a quello della resistenza:

P ∙ bp = R ∙ br

in cui:

  • P è la potenza o forza motrice;
  • bp è il braccio della potenza, ovvero la distanza tra il punto di applicazione della forza ed il fulcro;
  • R è la forza resistente;
  • br è il braccio della forza resistente.

leva di secondo genere

L’esercizio chiede di calcolare il valore della potenza essendo noti:

  • R = 21∙9,8 = 205,8 N (la forza resistente è rappresentata dalla forza peso dovuta alla massa)
  • br = 1/3 ∙ bp

La formula che permette di calcolare P è:

P = (R ∙ br) / bp =(205,8 ∙ 1/3 ∙ bp) / bp = 68,6 N

corrispondenti ad una massa di 7 kg.

Link correlati:

Che cosa sono le macchine semplici?

Quali sono alcuni esempi di leve di primo genere?

Quali sono alcuni esempi di leve di secondo genere?

Quali sono alcuni esempi di leve di terzo genere?

Studia con noi