chimica-online.it

Tasso alcolemico

Che cosa è il tasso alcolemico?

Con il termine tasso alcolemico o alcolemia, si intende la quantità di etanolo (alcol etilico) contenuta nel sangue.

Il tasso alcolemico viene solitamente espresso in g/L ovvero in grammi di alcol etilico presenti in un litro di sangue.

Gli effetti farmacologici del tasso alcolemico sono ben noti ed è altrettanto noto che la sintomatologia dell'intossicazione può passare da gradi modesti di euforia e di benessere soggettivo fino a fenomeni morbosi molto gravi, quali il coma, talvolta seguito persino dalla morte.

La conoscenza del grado dell'alcolemia ha assunto grande importanza nel campo medico legale e in particolare alla responsabilità civile in caso di incidenti automobilistici.

Le legislazioni dei vari paesi si comportano in maniera molto diversa di fronte a questo problema, non essendoci accordo sul livello del tasso alcolemico responsabile di alterazioni psicomotorie; del resto è nozione comune che individui diversi rispondono in maniera estremamente diversa a quantità uguali di alcol etilico.

In tutti i paesi dell'Europa la determinazione del tasso alcolemico è obbligatoria negli automobilisti che presentino segni di ebbrezza e un'alcolemia elevata costituisce, in caso di incidente, una condizione aggravante.

Il limite massimo del tasso alcolemico - stabilito dalla legge italiana - per una persona che si mette alla guida, è fissato a 0,5 g/L, ma la legge prevede tante eccezioni (restrittive) a tale limite.

Quadro clinico da intossicazione da alcol etilico

Studi condotti su un numero elevato di persone hanno proposto la classificazione seguente, nella quale, in base al tasso alcolemico riscontrato, vengono riassunti i principali effetti sulla persona:

  • 0 = valore normale del tasso alcolemico;
  • 0,1 = non esistono segni di intossicazione;
  • 0,2 = intossicazione leggera: stazione eretta e cammino possibili ma discorsi incoerenti;
  • 0,3-0,5 = intossicazione media: diminuzione dei freni inibitori e primi sintomi di perdita dell'autocontrollo;
  • 0,5-1,2 = intossicazione marcata: perdita dell'autocontrollo, disturbi dell'equilibrio e frequenti cadute;
  • 1,2-2,0 = stupore alcolico: risposte e movimenti stentati;
  • 2,0-4,0 = immobilità, mutacismo e assenza di reazione agli stimoli esterni;
  • > 4,0 = coma etilico: incoscienza, depressione respiratoria e cardiovascolare.

Stima del tasso alcolemico

Nella tabella seguente viene indicata una stima delle quantità di bevande alcoliche che, ingerite, possono determinare il superamento del tasso alcolemico legale fissato per legge a 0,5 g/L.

tabella bevande alcoliche

Determinazione del tasso alcolemico

La determinazione del tasso alcolemico si esegue su plasma o siero con metodi diversi.

I risultati sono soddisfacenti anche quando la ricerca venga eseguita dopo 4-5 giorni o persino dopo alcune settimane dal prelievo, purché il campione sia stato conservato nella maniera corretta.

L'intossicazione alcolica acuta e il suo grado possono essere rivelati anche mediante test condotti sull'urina e sull'aria espirata.

Dispositivo per la misura della concentrazione dell'alcol etilico nel sangue mediante il controllo dell'aria espirata. Il risultato è immediato e viene completamente rispettata l'integrità fisica del soggetto.

Studia con noi