chimica-online.it

Fusoliera

Che cosa è la fusoliera?

Il termine fusoliera definisce un corpo di forma affusolata, disposto con la dimensione maggiore nella direzione del moto, che negli aeroplani, negli elicotteri, nei convertiplani e negli aeromobili a decollo e atterraggio verticali ha in generale i seguenti scopi:

1) contenere la cabina di pilotaggio;

2) contenere parte del carico pagante o del carico militare;

3) collegare strutturalmente le superfici sostentatrici principali (ali, rotori) con organi di stabilizzazione e di governo posti a distanza dal baricentro dell'aeromobile.

Alle fusoliere vengono applicati molto spesso motori, organi per la partenza e l'arrivo (carrelli fissi o retrattili) e dispositivi vari fissi o retrattili che devono essere impiegati nel volo dell'aeromobile (armi, dispositivi per lo spruzzamento di liquidi, impianti fumogeni, ecc.); talvolta sono contenuti nella fusoliera serbatoi di combustibile per l'alimentazione dei motori e parti di vari impianti (elettrico, oleodinamico, per il condizionamento dell'aria, ecc.).

La prua di ogni fusoliera contiene di regola la cabina di pilotaggio, il carrello anteriore (retrattile) e termina anteriormente con una cupola costruita in materiale non metallico, che contiene nel suo interno componenti essenziali degli impianti radar e dei dispositivi di telecomunicazione. Spesso sulla prua vengono sistemate prese anemometriche per la misura della velocità di volo.

Fusoliera di un aereo

Fusoliera di un aereo.

Problemi di progettazione generale e aerodinamica delle fusoliere

Per far fronte alle svariate esigenze sopra accennate le fusoliere devono avere sezioni maestre di ragguardevoli dimensioni e notevole volume, robustezze sufficienti a garantire il collegamento strutturale tra parti dell'aeromobile poste a notevoli distanze tra loro.

Le fusoliere devono inoltre assicurare buona visibilità ai piloti e convenienti sistemazioni alle persone e ai materiali che devono trovare alloggio nelle fusoliere stesse; infine, devono soddisfare le diversissime condizioni imposte dagli elementi a esse collegati (motori, ali, rotori, impennaggi, carrelli, impianti, armi, ecc.).

Le ragguardevoli dimensioni delle fusoliere rendono rilevante la loro resistenza aerodinamica, che si cerca di rendere minima dando alla fusoliera una forma esterna che risulta da un difficile compromesso tra le esigenze dell'aerodinamica e le esigenze di svariata natura sopra accennate.

Trovata una forma esterna che rappresenti un accettabile compromesso tra le varie esigenze, è necessario affrontare e risolvere una complessa serie di problemi di natura strutturale e tecnologica per assicurare alla fusoliera una adeguata robustezza con un peso abbastanza modesto rientrando in costi accettabili.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cos'è e come funziona un aliante?

Che cos'è e come funziona una antenna?

Come funziona un dirigibile?

Che cos'è e come funziona l'autogiro?

Qual è la velocità di un aereo di linea?

Studia con noi