chimica-online.it

Effetto microfono

Che cosa è l'effetto microfono?

In linea generale l'effetto microfono consiste nella conversione di vibrazioni meccaniche in segnali elettrici, come si verifica appunto nei microfoni, nei quali l'effetto in questione è sfruttato per convertire in segnali elettrici le vibrazioni dovute alle onde sonore.

Il significato del termine è esteso sia ai disturbi generati dall'accoppiamento acustico tra ricevitore e microtelefono (inconveniente eliminato con l'impiego di adatto materiale nell'impugnatura e nei sostegni delle capsule), sia ai disturbi dovuti all'accoppiamento acustico tra altoparlanti e microfoni negli impianti di amplificazione elettroacustica.

In particolare il termine "effetto microfono" viene adoperato per indicare un tipo di disturbo che si può manifestare nei componenti degli apparati elettronici soggetti a vibrazioni o ad urti meccanici: i componenti possono modificare le loro caratteristiche elettriche con frequenza uguale o multipla a quella della vibrazione determinando una modulazione dei segnali elaborati e la comparsa di rumori indesiderati.

L'effetto microfono può verificarsi in tubi elettronici, condensatori ceramici, resistori variabili, transistori e diodi a punta di contatto e interruttori.

Anche le linee aeree e i cavi presentano l'effetto microfono, nel senso che producono segnali elettrici indesiderati in risposta a vibrazioni meccaniche; tale inconveniente si riscontra in particolare nei cavi coassiali.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cos'è e come funziona il diapason?

Quanti sono i tasti del pianoforte?

Che cos'è l'ammettenza elettrica?

Che cos'è un ecometro acustico?

Qual è il numero delle note musicali?

Che cos'è una termocoppia?

Che cos'è l'effetto Volta?

Studia con noi