chimica-online.it

Neomicina

Che cos'è la neomicina?

La neomicina è un antibiotico ad ampio spettro, scoperto nel 1949 nelle colture di Streptomyces fradiae, appartenente alla famiglia degli amminoglicosidi.

Il prodotto usato a scopo terapeutico è costituito per il 90% dall'antibiotico neomicina B, e da un secondo composto, epimero del precedente, la neomicina C.

Neomicina B e neomicina C presentano presentano la seguente formula bruta C23H46N6O13 e la seguente formula di struttura:

Struttura chimica della neomicina

Struttura chimica della neomicina.

Preparazione della neomicina

La preparazione della neomicina a partire dalle colture di Streptomyces fradiae viene compiuta adsorbendo l'antibiotico presente nei filtrati colturali su resine a scambio cationico; il prodotto viene quindi eluito dalla resina e precipitato come solfato.

Indicazioni e posologia

Lo spettro di attività della neomicina comprende germi gram-positivi e gram-negativi.

Sono sensibili all'antibiotico Corynebacterium, Klebsiella, Mycobacterium, varie specie di Pseudomonas e di Shigella, Spirochaeta, Pasteurella.

Diplococchi, salmonelle e brucelle sono sensibili a più elevate concentrazioni di antibiotico.

La neomicina è scarsamente assorbita se somministrata per via orale o se applicata localmente sulla pelle.

Quando è somministrata per via parenterale si diffonde rapidamente nell'organismo; la principale via di eliminazione è quella recale.

Il trattamento per via parenterale con neomicina non è generalmente usato per le caratteristiche di nefrotossicità e di ototossicità del prodotto.

Viene impiegata per via topica in infezioni della pelle, dell'orecchio e degli occhi come pomata o altra forma anche in associazione con altri farmaci, quali bacitracina, polimixina, idrocortisone, oppure per instillazione o per via orale.

Quest'ultima è indicata nel trattamento di infezioni del tratto gastroenterico, nell'antisepsi pre- e postoperatoria.

Analoghe sono le indicazioni in medicina veterinaria (gastroenteriti, mastiti, eczemi, otiti).

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cos'è la daunorubicina?

Studia con noi