chimica-online.it

Fenacetina

Che cosa è la fenacetina?

Vuoi sapere che cos'è la fenacetina?

Vuoi sapere in quai casi viene impiegata la fenacetina?

Se si continua con la lettura dell'articolo. In questa pagina del sito vedremo infatti che cos'è la fenacetina e quali proprietà ha.

La fenacetina, nota anche con il nome di p-etossiacetanilide e di acetil-p-fenetidina, è un farmaco largamente impiegato in medicina e in veterinaria per le sue proprietà antipiretiche e analgesiche.

Le si contesta tuttavia una certa tossicità, in particolare a carico dei reni.

Viene somministrata per via orale, in dosi di 0,3-1 g, spesso associata al piramidone o all'antipirina. Ha l'aspetto di una polvere bianca cristallina.

Preparazione

La fenacetina viene preparata per acetilazione con anidride acetica della fenetidina, che a sua volta viene preparata dalla reazione tra il sale sodico del p-nitrofenolo, NaOC6H4NO2, e cloruro d'etile, C2H5Cl, con la formazione di p-nitrofenetolo, C2H5O-C6H4-NO2, che viene facilmente ridotto all'ammina corrispondente:

Struttura chimica della fenacetina

Struttura chimica della fenacetina.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

Che cosa sono e come agiscono i cicatrizzanti?

Che cosa è un isoenzima?

Che cosa sono i barbiturici?

Quali sono le proprietà della carbamazepina?

Che cos'è la daunorubicina?

Studia con noi