chimica-online.it

Coleretico

Che cos'è un coleretico?

Con il termine coleretico si intendono una serie di sostanze capaci di aumentare la secrezione della bile con conseguente effetto benefico sul fegato.

I coleretici possono suddividersi in:

- coleretici veri e propri, se la bile secreta mantiene inalterate le percentuali dei suoi costituenti;

- idrocoleretici, se la bile contiene un'aumentata percentuale di acqua ed è quindi più diluita e meno viscosa.

Quali sono i più comuni coleretici?

I più comuni coleretici sono rappresentati - chiaramente - dalla bile, dagli acidi biliari e dai loro sali.

L'azione della bile è dovuta ai sali degli acidi biliari che essa contiene; questi, somministrati sia per via orale sia per via parenterale, raggiungono il fegato (determinando in questo un'intensa iperemia arteriosa) e attivano un po' tutte le funzioni epatiche per cui la formazione della bile viene notevolmente aumentata.

Gli acidi biliari più importanti sono il colico, il desossicolico e il litocolico che si ritrovano nella bile uniti alla glicocolla e alla taurina per mezzo di un legame ammidico e formano, nel caso dell'acido colico, rispettivamente l'acido glicocolico e l'acido taurocolico presenti come sali alcalini.

Altre sostanze naturali ad azione colocrina sono alcuni alimenti quali i polialcoli zuccherini (sorbitolo), i grassi neutri, gli acidi grassi e i peptoni.

Agiscono pure come coleretici i purganti (olio d'oliva, olio di ricino, solfato di sodio, solfato di magnesio e il cloruro di magnesio), le acque minerali e svariate droghe e sostanze estratte da esse quali il boldo contenente un alcaloide (boldina), il combreto e il carciofo.

Foglie di combreto

Le foglie di combreto agiscono come coleretici.

Sono stati ottenuti e studiati anche numerosi composti sintetici esplicanti azione coleretici.

Impiego del coleretico

Nella pratica clinica i farmaci noti come coleretici vengono impiegati per migliorare la digestione e l'assorbimento dei grassi, per modificare la stipsi o per fluidificare la bile nel caso di calcolosi.

Ti lasciamo infine alcuni link che ti potrebbero interessare:

colagogo

atropina

caffeina

teobromina

colchicina

Studia con noi