chimica-online.it

Esercizi sui legami chimici

Esercizi sui legami chimici e sulle proprietà fisiche delle sostanze

Con il termine legame chimico si indicano quelle interazioni tra atomi che portano alla formazione di molecole, di cristalli ionici o di cristalli di tipo metallico. Tali interazioni riguardano principalmente gli elettroni di valenza degli atomi e producono producono modificazioni della struttura elettronica.

Se esistessero solo legami posti dentro le molecole (legami intramolecolari), queste ultime sarebbero indipendenti le une dalle altre, cosicchè la materia allo stato condensato (stato liquido o stato solido) non potrebbe esistere.

Evidentemente, oltre ai legami intramolecolari esistono anche altri legami tra molecola e molecola.

Questi legami sono noti con il nome di legami intermolecolari.

Molte delle proprietà fisiche delle sostanze sono dovute alle interazioni di tipo intra ed intermolecolari che le caratterizzano.

Anche la geometria molecolare ricopre un ruolo assai importante, in quanto è essa che, in ultima analisi, determina le proprietà delle sostanze (come ad esempio la temperatura di fusione e di ebollizione, la densità, lo stato fisico, ecc.).

Chimica-online.it inoltre ti offre anche una calcolatrice scientifica online.

Proprieta' fisiche delle sostanze e legami chimici - esercizi

1.

Determinare quali tra i seguenti composti sono solubili in acqua:

CH3OH ; N2 ; KF ; SiO2

Lo svolgimento lo trovi qui: proprietà fisiche delle sostanze.

2.

Scrivere le forme di struttura delle molecole NO2 e SO3, indicando se c'è risonanza, l'eventuale simmetria delle molecole e l'ibridazione dell'atomo centrale.

Lo svolgimento lo trovi qui: proprietà fisiche delle sostanze.

3.

Un composto incognito è solubile in acqua, nè il solido nè la soluzione acquosa conducono la corrente elettrica, fonde a 134°C. Quale tra i seguenti è il composto incognito? Motiva la risposta,

esercizio 3

Lo svolgimento lo trovi qui: proprietà fisiche delle sostanze.

4.

Date le seguenti sostanze:

esercizio 4

Indicare il tipo di cristallo (ionico, molecolare, covalente, metallico) che formano e la natura della forza elettrostatica più importante quando le sostanze si trovano allo stato solido.

Lo svolgimento lo trovi qui: proprietà fisiche delle sostanze.

5.

Le seguenti sostanze:

Na ; H2O ; Cgrafite ; H2S ; NaCl

presentano (non nell'ordine) le seguenti temperature di fusione: 3273°C ; - 83°C ; 98°C ; 0°C ; 801°C.

Associare a ciascuna sostanza la propria temperatura di fusione giustificando la scelta.

Lo svolgimento lo trovi qui: esercizi vari sulle molecole.

6.

Tra i seguenti composti vi è (a condizioni ambiente) un solido, un liquido e un gas:

CH3OH ; CaO ; NO2

Associare a ciascuna sostanza il proprio stato fisico giustificando la scelta.

Lo svolgimento lo trovi qui: esercizi vari sulle molecole.

7.

Disegnare la formula di struttura dell'acido bromico (HBrO3); prevedere l'ibridazione dell'atomo centrale (Br), la geometria della molecola e l'eventuale presenza di momento dipolare µd.

Lo svolgimento lo trovi qui: esercizi vari sulle molecole.

8.

La temperatura di liquefazione dell'idrogeno (H2) è -259°C, mentre quella dell'azoto (N2) è di -210°C. Spiega qual è il motivo di questa grossa differenza nelle temperature di liquefazione.

Lo svolgimento lo trovi qui: esercizi vari sulle molecole.

9.

Disegna la formula di struttura del composto ICl3, specificando l'ibridazione dell'atomo centrale (I), la geometria della molecola e l'eventuale presenza di momento dipolare µd.

Lo svolgimento lo trovi qui: esercizi vari sulle molecole.

10.

Disporre in ordine di temperatura di ebollizione crescente le seguenti sostanze:

NH3 ; PH3 ; BH3 ; HF

Spiegare quali forze intermolecolari interessano ciascun composto.

Lo svolgimento lo trovi qui: esercizi vari sulle molecole.

11.

Mettere in ordine di temperatura di ebollizione crescente le seguenti sostanze:

CHCl3 ; CH3-CH3 ; CH4 ; CH3Cl

Lo svolgimento lo trovi qui: esercizi vari sulle molecole.

Studia con noi