chimica-online.it

Allene

Struttura dell'allene ed enantiomeri degli alleni sostituiti

Il composto base della serie dei dieni coniugati è l'allene (1,2-propadiene) CH2=C=CH2.

Nell'allene i due doppi legami e quindi i due gruppi metilenici terminali si trovano sue due piani differenti che formano l'un l'altro un angolo di 90°:

allene

Una rappresentazione degli orbitali atomici può rendere conto della ragione di una tale sistemazione. Consideriamo dapprima il sistema di legami σ.

Ciascuno dei due atomi di carbonio terminali è legato ad altri tre atomi (due di idrogeno e uno di carbonio) e quindi ha una ibridazione sp2.

L'atomo centrale, che è legato (con doppi legami) agli altri due atomi di carbonio, ha una ibridazione sp.

orbitali atomici dell'allene

L'atomo di carbonio centrale ha quindi ancora a disposizione due orbitali p (2py e 2pz) per formare due legami π.

Uno di questi due può sovrapporsi all'orbitale 2py di uno dei due metileni per formare un legame π e l'altro si sovrappone all'orbitale 2pz dell'altro gruppo metilenico, in un piano perpendicolare al primo (infatti gli orbitali 2py e 2pz sono perpendicolari tra loro).

Enantiomeri degli alleni sotituiti

La geometria degli alleni ha come conseguenza che qualunque allene che abbia una sostituzione del tipo abC=C=Cba deve esistere in due forme enantionere e deve mostrare attività ottica.

Di seguito vengono rappresentati i due enantiomeri del generico allene abC=C=Cba usando sia le formule prospettiche che quelle di proiezione:

enantiomeri degli alleni

Enantiomeri degli alleni sostituiti abC=C=Cba

Se uno dei due atomi di carbonio terminali ha due sostituenti identici (per esempio aaC=C=Cbc) gli enantiomeri non sono più possibili perchè la molecola possiede un piano di simmetria.

La stereoisomeria cis-trans non esiste per i composti allenici.

Studia con noi