chimica-online.it

Addizione di acidi alogenidrici agli alchini

Alchini: addizione di acidi alogenidrici al triplo legame

Gli acidi alogenidrici H―X si addizionano al triplo legame di un alchino formando alogenuri alchenilici (alogenoalcheni).

Se la reazione avviene in presenza di un eccesso di acido alogenidrico H―X il processo prosegue mediante addizione di una seconda molecola di acido alogenidrico con formazione di un dialogenoalcano geminale (in cui i due alogeni sono legati al medesimo atomo di carbonio).

Nel caso in cui il triplo legame dell'alchino sia in posizione terminale, l'addizione segue la regola di Markovnikov.

dialogenoalcano geminale

Meccanismo della reazione

Studi recenti hanno dimostrato che il meccanismo della reazione di addizione elettrofila al triplo legame degli alchini segue una cinetica di terzo ordine (di secondo ordine rispetto all'acido alogenidrico H―X):

cinetica terzo ordine alchini

Questo meccanismo, chiamato addizione elettrofila trimolecolare AdE3, suggerisce uno stato di transizione in cui sono coinvolte una molecola di alchino e due molecole di acido alogenidrico H―X (transizione trimolecolare).

transizione trimolecolare meccanismo

Meccanismo della reazione

Tali addizioni elettrofile possono essere fermate dopo che si è addizionata una mole di reagente se l'alchene prodotto contiene dei gruppi deattivanti (elettron-attrattori).

L'alchene ottenuto può essere, in questo caso, isolato o uteriormente fatto reagire con un'altra molecola di acido alogenidrico H―X.

Addizione radicalica di HBr al triplo legame di un alchino

L'acido bromidrico (ma non l'acido cloridrico e lo iodidrico), si addiziona, in presenza di perossidi, al triplo legame ―C≡C― di un alchino mediante un meccanismo che prevede la formazione di radicali.

Come accade nell'analoga reazione di addizione radicalica di HBr al doppio legame di un alchene, la reazione segue un'orientazione anti-Markovnikov.

Studia con noi