chimica-online.it

Calcite

Caratteristiche e proprietà della calcite

La calcite è un minerale incolore, fra i più diffusi nella crosta terrestre; è costituito da carbonato di calcio.

Il calcio può essere però parzialmente sostituito da altri cationi tra i quali: manganese, ferro, magnesio, cobalto, bario e stronzio; i cristalli ne risultano di conseguenza variamente colorati.

La calcite è il terzo termine della scala di Mohs e ha densità pari a 2,71 g/cm3. E' insolubile nell'acqua distillata, solubile invece nell'acqua contenente CO2; su questa solubilità dei calcari nelle acque carbonicate si basa tutta la fenomenologia del carsismo.

I cristalli di calcite hanno lucentezza vitrea, potere rifrangente medio e birifrangenza altissima; per quest'ultima proprietà i cristalli limpidi e incolori, in particolare quelli provenienti dai giacimenti dell'Islanda (chiamati appunto "spato d'Islanda") trovano impiego nella costruzione dei prismi di Nicol per ottenere luce polarizzata.

Calcite

Calcite.

Alcune calciti irradiate con raggi UV presentano forte fluorescenza dovuta a tracce di terre rare.

Cristallizza nel sistema trigonale e si presenta in cristalli di vario abito, scalenoedrico, romboedrico, prismatico, tabulare ; non sono rari i geminati. E' caratterizzata da una perfetta sfaldatura secondo le facce del romboedro fondamentale.

La calcite si può rinviene in diverse forme di giacitura sia come minerale a sé, sia come componente di rocce sedimentarie o metamorfiche a costituire calcari, marmi cristallini, carbonatiti, ecc.

Insieme all'aragonite, la calcite costituisce una delle due forme polimorfe del carbonato di calcio.

Caratteristiche cristallografiche

Formula cristallografica: CaCO3

Sistema cristallino: trigonale

Classe di simmetria: scalenoedrica ditrigonale

Costanti cristallografiche: arh = 6,42 ; α = 101°55'

Indici di rifrazione: ε = 1,486 ; ω = 1,658

Impieghi della calcite

La calcite, per la sua purezza, limpidezza e per il regolare sviluppo dei suoi cristalli ha una notevole importanza da un punto di vista storico-scientifico. Il fenomeno della birifrangenza venne per la prima volta osservato nella calcite e la scoperta della polarizzazione della luce scaturì dallo studio di questo minerale.

La calcite in forma di roccia, oltre a costituire numerosi tipi pregiati di pietre preziose di vario colore che vengono usate nell'edilizia come materiali ornamentali, è anche la materia prima per la produzione industriale della calce e, unita ad argilla, viene impiegata per la produzione di cementi e calcestruzzi.

Ti potrebbe interessare

Studia con noi