chimica-online.it

Molle in parallelo

Molle disposte in parallelo

Consideriamo una massa m appesa a due molle poste in parallelo tra di loro:

molle in parallelo

Le due molle hanno costante elastica K1 e K2.

E’ evidente che il sistema si allungherà di meno rispetto alle molle disposte in serie.

Le forze che agiscono sul sistema in equilibrio sono la forza peso diretta verso il basso e le due forze elastiche dirette verso l’alto.

Tutte le forze si uguagliano per cui:

m · g = K1 · x1 + K2 · x2

ma poiché l’allungamento è uguale per le due molle:

x1 = x2 = x

Pertanto:

m · g = K1 · x + K2 · x = (K1 + K2) · p>

Dunque il sistema delle due molle disposte in parallelo è equivalente ad una sola molla di costante elastica K0 pari alla somma delle due costanti elastiche:

K0 = K1 + K2

Ti potrebbe anche interessare: lavoro di una forza elastica.

Quesito

E' più resistente (ovvero si allunga in misura minore) un sistema costruito con due molle in serie o con due molle in parallelo?

La risposta la trovi qui: quesito sulle molle in serie e in parallelo.

Esercizi sulle molle e la legge di Hooke

Se ti interessano li trovi qui: esercizi sulle molle.

Studia con noi

Shop online