chimica-online.it

Antinfiammatori non steroidei

FANS: farmaci antinfiammatori non steroidei

I FANS (NSAID in inglese) o farmaci antinfiammatori non steroidei sono una classe di farmaci ad azione antinfiammatoria, analgesica e antipiretica.

Meccanismo d’azione dei FANS

I FANS legano e inibiscono gli enzimi ciclossigenasi nel cervello e a livello periferico.

La ciclossigenasi (COX) o prostaglandina-endoperossido sintasi è un enzima che catalizza la conversione dell’acido arachidonico in prostaglandina H2, la quale è il precursore delle altre prostaglandine (mediatori dell’infiammazione, esse sono coinvolte anche nella regolazione della funzione renale, gastrica, epatica e cardiovascolare), della prostaciclina o prostaglandina I2 (che inibisce l’aggregazione piastrinica e determina vasodilatazione).

I FANS inibiscono le isoforme COX-1 (costitutiva) e COX-2 (indotta durante il processo infiammatorio).

Classificazione dei FANS

I FANS possono essere classificati, in base alla struttura chimica, in:

Acido acetilsalicilico

Acido acetilsalicilico (aspirina).

  • acidi enolici (piroxicam, oxicam, fenilbutazone);

Piroxicam

Piroxicam.

Diclofenac

Diclofenac.

Ibuprofene

Ibuprofene.

  • fenamati (acido meclofenamico);

Acido meclofenamico

Acido meclofenamico.

Nimesulide

Nimesulide.

Rofecoxib

Rofecoxib.

  • alcanoni (nabumetone).

Nabumetone

Nabumetone.

Inoltre, in base alla modalità con cui legano le ciclossigenasi, i FANS possono essere classificati in:

  • FANS di classe 1 (ibuprofene, piroxicam): a meccanismo competitivo semplice reversibile;
  • FANS di classe 2 (indometacina, coxib, diclofenac): a meccanismo competitivo tempo-dipendente reversibile;
  • FANS di classe 3 (acido acetilsalicilico): a meccanismo competitivo tempo-dipendente irreversibile.

Indicazioni terapeutiche dei FANS

I FANS hanno diverse applicazioni:

  • riduzione della febbre (per i bambini, è raccomandato l’uso solamente quando la temperatura supera i 38,5 °C);
  • dolore lieve;
  • dolore moderato;
  • osteoartrite;
  • artrite reumatoide;
  • gomito del tennista;
  • mal di testa;
  • mal di schiena;
  • dolore post-operatorio;
  • coliche renali;
  • edema maculare;
  • attacchi acuti di gotta;
  • dismenorrea;
  • dolori causati dal morbo di Parkinson;
  • dolore metastatico osseo;
  • pervietà del dotto arterioso (condizione patologica dei neonati, in cui un dotto arterioso del cuore non si chiude);

Effetti collaterali dei FANS

Vista l’ampia diffusione delle prostaglandine, i FANS hanno un’ampia gamma di effetti indesiderati. I principali effetti collaterali dei FANS sono:

  • ulcera;
  • irritazione della mucosa dello stomaco;
  • nausea;
  • vomito;
  • dispepsia;
  • sanguinamento;
  • problemi renali;
  • rischio di eventi cardiovascolari;
  • mielosoppressione;
  • depressione respiratoria;
  • asma;
  • danni al fegato;
  • reazioni allergiche;
  • sindrome di Reye.

Studia con noi