chimica-online.it

Anticoncezionali

Farmaci anticoncezionali

I farmaci anticoncezionali hanno la funzione di impedire il concepimento (o concezione).

In particolare, l’approccio farmacologico consiste nella somministrazione di ormoni sessuali; questi possono essere rilasciati per mezzo di differenti formulazioni:

  • pillole;
  • cerotti;
  • anello vaginale;
  • innesti sottocutanei;
  • spirale intrauterina;
  • soluzioni iniettabili.

Dal punto di vista prettamente farmacologico, esistono due principali possibilità:

  • pillola progestinica;
  • pillola ormonale combinata.

Pillola progestinica

La pillola progestinica, chiamata anche mini-pillola o PoP, viene assunta per via orale. Il suo principio attivo è un progestinico; in Italia, viene utilizzato il desogestrel.

Struttura del desogestrel

Struttura del desogestrel, agonista progestinico di terza generazione.

La pillola progestinica ha la capacità di inibire la secrezione di ormone luteinizzante. Una delle funzioni principali dell’ormone luteinizzante è quella di stimolare l’ovulazione che consiste nel rilascio dell’ovocita da parte delle ovaie.

Quindi, il progestinico, inibendo l’azione dell’ormone luteinizzante, inibisce anche il processo di ovulazione.

Inoltre, il progestinico è in grado rendere la conformazione dell’endometrio inadeguata per la gravidanza.

Pillola ormonale combinata

Anche la pillola ormonale (nota anche come pillola estroprogestinica combinata) è assunta per via orale.

Infatti, i principi attivi di questo anticoncezionale sono un progestinico (come nel caso della minipillola) e un estrogeno. Come progestinici, vengono scelti il desogestrel o il gestodene.

Struttura del gestodene

Struttura del gestodene.

Il gestodene ha gli stessi effetti descritti precedentemente per il desogestrel.

Per quanto riguarda la componente estrogenica, la scelta ricade sull’etinilestradiolo.

Struttura dell’etinilestradiolo

Struttura dell’etinilestradiolo.

La principale funzione di questa molecola consiste nell’inibizione della secrezione di ormone follicolo stimolante (FSH); esso impedisce la formazione del follicolo ovarico che è la struttura cellulare che costituisce l’unità funzionale dell’ovaio ed è fondamentale per l’ovogenesi.

La pillola anticoncezionale combinata è molto efficace e sicura, tuttavia, essa può presentare alcuni effetti indesiderati:

  • aumento della pressione;
  • aumento ponderale;
  • iperlipidemia;
  • calcoli alla cistifellea;
  • vampate di calore;
  • vertigini;
  • alterazioni dell’umore;
  • sanguinamento;
  • aumentato rischio di tumore;
  • riduzione della fertilità;
  • amenorrea;
  • nausea;
  • vomito;
  • secchezza;
  • pigmentazione cutanea;

Questo anticoncezionale è più efficace della minipillola, che, tuttavia, ha una ridotta incidenza di effetti collaterali.

Studia con noi