chimica-online.it

Albumina

Che cosa è l'albumina?

L’albumina è una proteina plasmatica il cui nome deriva dalla "albume" (il bianco dell’uovo).

Essa è la proteina più abbondante nel plasma costituendo il 60% di tutte le proteine plasmatiche; oltre che nel sangue, è presente in diversi alimenti.

Gli alimenti che contengono albumina sono definiti albuminoidi:

  • uova;
  • latte;
  • more.

Struttura dell’albumina

L’albumina è costituita da 3 domini omologhi, che formano una proteina (di peso molecolare 69 kDa) che assume una forma di cuore.

Struttura dell’albumina.

In ogni dominio sono presenti 5 o 6 legami disolfuro; ognuno dei domini è costituito da 2 porzioni chiamate subdomini. I subdomini possiedono motivi strutturali comuni.

Le molecole che si legano all’albumina lo fanno prevalentemente a livello delle cavità idrofobiche dei subdomini denominati IIA e IIIA, simili dal punto di vista chimico.

Gli amminoacidi maggiormente presenti nella struttura primaria dell’albumina sono:

Funzioni dell’albumina

L’albumina lega nel sangue diverse ioni e molecole:

Inoltre, l’albumina svolge diverse importanti funzioni:

  • regolazione della pressione oncotica;
  • tamponamento del pH;
  • trasporto di molecole;
  • regolazione della coagulazione: l’albumina ha attività antitrombotica ed anticoagulante;
  • mantenimento della permeabilità dei capillari;
  • azione antiossidante.

Biosintesi dell’albumina

Nell’organismo, l’albumina viene sintetizzata dalle cellule epatiche.

Inizialmente viene sintetizzata, mediante il processo di traduzione, la preproalbumina. La preproalbumina presenta un peptide a livello N-terminale.

A livello del reticolo endoplasmatico rugoso, il peptide viene rimosso per sintetizzare la proalbumina.

La proalbumina subisce, quindi, un taglio proteolitico nelle vescicole di Golgi.

Questa modifica porta alla formazione dell’albumina.

La sintesi dell’albumina viene regolata da diverse molecole:

  • interleuchina IL-6;
  • TNF-α (fattore di necrosi tumorale);
  • EGF (fattore di crescita epidermico).

Le prime due molecole regolano negativamente la produzione di albumina, mentre l’EGF determina un aumento della sintesi della proteina.

Le molecole di albumina hanno una vita media di circa un mese.

Livelli di albumina nel sangue

La concentrazione plasmatica di albumina (albuminemia) è compresa tra 3,5 e 5 g/dL in condizioni fisiologiche.

La condizione in cui il livello di albumina è inferiore a quello fisiologico viene definita ipoalbuminemia. L’ipoalbuminemia è causata da:

  • malattie epatiche;
  • sindrome nefrosica;
  • ustioni;
  • malassorbimento;
  • malnutrizione;
  • enteropatia proteino-disperdente;
  • alcuni tumori;
  • modifiche genetiche;
  • gravidanza avanzata.

L’albumina è presente in concentrazioni superiori alla norma in caso di iperalbuminemia. Le cause dell’iperalbuminemia sono:

  • disidratazione;
  • deficit di vitamina A;
  • diete iperproteiche.

Ti potrebbeinteressare

Studia con noi