chimica-online.it

Xenon

Proprietà e composti dello xenon

Lo xenon fu scoperto nel 1898 da W. Ramsay e M.W. Travers come impurezza presente nel kripton.

È raro in natura: presente nell'atmosfera con una concentrazione pari a 0,086 ppm in volume.

Lo Xenon è un gas a molecola monoatomica, incolore e inodore, molto più pesante dell'aria, facilmente liquefabile e notevolmente solubile in numerosi solventi.

Facendo parte dei cosiddetti gas nobili, è un elemento che possiede una notevole inerzia chimica; dato però che i valori dell'energia di ionizzazione e della distanza energetica tra l'ultimo livello occupato e il primo successivo libero sono i più bassi tra quelli dei gas nobili, è in grado di interagire in opportune condizioni con diverse sostanze, formando sia composti di inclusione e clatrati (con acqua, fenoli ecc.) sia veri composti chimici stabili (per esempio con il fluoro).

Composti dello xenon

Fino al 1962 erano conosciuti solo diversi ati e composti di inclusione, stabili a bassa temperatura, nei quali gli atomi di xeno sono trattenuti nel reticolo cristallino della sostanza ospitante da forze di Van der Waals.

Dal 1962 in poi furono ottenuti composti nei quali lo xeno è legato ad atomi o raggruppamenti di atomi con elevata elettronegatività.

Il difluoruro di xeno XeF2, è un solido incolore, stabile in ambiente inerte.

Simile al difluoruro ma maggiormente reattivo è il tetrafluoruro XeF4.

Ancora più reattivo dei precedenti è l'esafluoruro di xeno XeF6, che si presenta come solido incolore.

Il triossido di xeno XeO3, è un solido cristallino. Per sfregamento, riscaldamento o compressione è altamente esplosivo.

Utilizzo dello xenon

Dato anche il suo alto costo, lo xenon non ha importanti impieghi: viene utilizzato per il riempimento di lampade a filamento a lunga durata, o lampade a gas per usi particolari (fari marittimi, flash fotografici, proiettori, illuminazione stradale): infatti per eccitazione elettrica lo xenon emette una luce molto intensa a spettro quasi continuo simile a quello solare.

Date le sue proprietà anestetiche, lo xenon ha avuto anche limitate applicazioni in medicina.

Metodo di produzione dello xenon

Lo xenon viene ottenuto dalla distillazione dll'aria.

Studia con noi