chimica-online.it

Disprosio

Proprietà e composti del disprosio

Il disprosio fu isolato per la prima volta come ossido Dy2O3 da Lecoq de Boisbaudran nel 1886, ma separato come metallo puro solo in tempi relativamente recenti.

disprosio

Disprosio

 

Non è un elemento estremamente raro in natura, costituendo globalmente (mai libero, ma in composti nello stato di ossidazione +3) circa 5 ppm della crosta terrestre, quantità paragonabile a quelle dell'arsenico o del berillio.

È contenuto, insieme a vari lantanidi e attinidi, in molti minerali dell'ittrio, tra i quali la monazite, la fastnaesite e lo xenotimo, dai quali è possibile preparare concentrati di "terre d'ittrio".

Da questi ultimi si può separare (come ione Dy3+) mediante metodi cromatografici a scambio ionico; per riduzione del fluoruro DyF3 con calcio metallico in atmosfera inerte si ottiene il disprosio metallico.

Studia con noi