chimica-online.it

Temperatura in Fahrenheit

Temperatuta in Fahrenheit: definizione e spiegazione

La scala Fahrenheit, così chiamata perchè proposta per la prima volta nel 1724 dal fisico tedesco G. Fahrenheit, fu la prima scala termometrica ad essere introdotta.

Essa è tuttora in uso nei paesi anglosassoni.

E' incerto quali punti fissi scelse G. Fahrenheit, attorno al 1624, per la sua scala di temperature: una delle versioni più accreditate è quella secondo cui egli assunse come punti di riferimento la più bassa temperatura raggiungibile in laboratorio con l'uso di una miscela di acqua e cloruro di sodio (a cui attribuì il valore 0 °F), e la temperatura media del corpo umano, (a cui attrubuì il valore 96 °F) e divise questo intervallo di temperature in 96 parti uguali.

Data la scarsa riproducibilità di tali punti fissi, essi furono sostituiti con i riferimenti della scala Celsius.

Con tale conversione il punto di fusione del ghiaccio risultò trovarsi a 32 °F e quello di ebollizione dell'acqua a 212 °F.

Quindi, la scala Fahrenheit divide in 180 parti uguali (212 - 32 = 180) l'intervallo di temperatura compreso fra la temperature di congelamento e la temperatura di ebollizione dell'acqua alla pressione di 1 atm.

celsius fahrenheit

Conversione da °C a °F

Da Celsius a Fahrenheit

La conversione da gradi Celsius a Fahrenheit, si può ottenere applicando la seguente formula:

temperatura fahrenheit

mentre per la conversione da Fahrenheit a Celsius si applica la seguente formula:

scala fahrenheit

Il grado fahrenheit (°F) corrisponde a 1/180 dell'intervallo 0-100 °C.

Ti potrebbe interessare

Studia con noi