chimica-online.it

Precipitazione Frazionata

Utilizzo della precipitazione frazionata per la separazione dei componenti di un miscuglio

La precipitazione frazionata è una tecnica largamente utilizzata in chimica analitica per separare due (o più) ioni da una soluzione mediante l'aggiunta di un reattivo che precipita prima uno ione e poi l'altro.

La precipitazione può ritenersi riuscita (e quindi è possibile parlare di precipitazione frazionata) solo quando la precipitazione del sale meno solubile (cioè quello che precipita per primo) è completa prima che inizi la precipitazione del sale più solubile.

Infatti, quando ad una soluzione contenente due anioni viene aggiunto un reattivo precipitante costituito da un catione che può formare con i due anioni in soluzione due sali poco solubili, il sale meno solubile sarà il primo a precipitare.

Allo stesso modo, quando ad una soluzione contenente due cationi viene aggiunto un reattivo precipitante costituito da un anione che può formare con i due cationi in soluzione due sali poco solubili, il sale meno solubile sarà il primo a precipitare.

Per la chimica analitica è un molto importante stabilire le condizioni ottimali per precipitare frazionatamente e quindi selettivamente i due sali e stabilire quando la precipitazione frazionata può ritenersi riuscita.

L'ordine di precipitazione dei sali è determinato dai valori dei Kps, dalle concentrazioni iniziali delle specie chimiche presenti e dalla stechiometria delle reazioni di precipitazione.

Pertanto, solo attraverso un controllo accurato della concentrazione del reattivo precipitante e un attento studio degli equilibri coinvolti, è possibile operare una precipitazione frazionata e quindi selettiva.

In chimica analitica, le separazioni frazionate più importanti sono quelle riguardanti i seguenti due casi:

Sia per la precipitazione frazionata di idrossidi che per la precipitazione frazionata di solfuri, il parametro da regolare è il pH. Esso nel caso della precipitazione frazionata di idrossidi regola direttamente la concentrazione degli ioni OH-.

Nel caso della precipitazione frazionata di solfuri, invece, lo ione precipitante è lo ione solfuro S2- che essendo la base coniugata di un acido debole biprotico, la sua concentrazione è determinata dal valore del pH della soluzione.

Studia con noi