chimica-online.it

Colesterolo

Colesterolo: struttura e funzione

Il colesterolo ha una struttura molecolare piuttosto dissimile a quella della maggior parte dei lipidi ma viene annoverato in questo gruppo per la sua insolubilità in acqua.

Struttura del colesterolo

Il colesterolo è costituito da 4 anelli carboniosi (di cui uno dotato di un groppo –OH che conferisce proprietà alcoliche) legati tra loro ed una coda idrocarburica.

Fanno parte della famiglia dei lipidi molte sostanze a base di colesterolo: gli steridi (esteri del colesterolo con un acido grasso), gli acidi biliari, gli ormoni sessuali e altri composti steroidei.

Il colesterolo è un componente delle membrane cellulari (ad eccezione delle cellule batteriche): il 25% del peso secco della membrana cellulare del globulo rosso è colesterolo ed esso costituisce il componente principale della guaina mielinica (la membrana lipidica che avvolge le fibre nervose ad alta conducibilità per velocizzare l’impulso nervoso).

È inoltre il precursore di importanti ormoni e degli acidi biliari.

colesterolo

Colsterolo e aterosclerosi

Il colesterolo può essere di origine esogena se assunto attraverso l’alimentazione (carne e in particolare cervello, latticini, tuorlo d’uovo) o di origine endogena se sintetizzato dal fegato a partire da acidi grassi insaturi, in quantità inversamente proporzionale alla quantità introdotta con la dieta.

Nel caso nell’organismo scarseggino gli insaturi, il fegato utilizza per la suddetta sintesi acidi grassi saturi; tuttavia in tal caso si formano composti scarsamente solubili che si depositano nelle arterie, favorendo la formazione delle placche ateromatose.

Di conseguenza una dieta ricca di acidi grassi saturi o direttamente di colesterolo favorisce l’insorgere dell’aterosclerosi, una malattia in cui il deposito di colesterolo sul rivestimento interno dei vasi sanguigni può causare l’ostruzione di un’arteria , quindi, un attacco di cuore.

Studia con noi