chimica-online.it

Deuterio

Isotopi dell'idrogeno: il deuterio

Il Deuterio è l'isotopo dell'idrogeno a numero di massa A = 2 ovvero l'isotopo 12H.

Noto anche come idrogeno pesante, viene comunemente indicato con la lettera D.

Come si diceva, il deuterio è, insieme a prozio e trizio, uno dei tre isotopi dell'idrogeno.

Mentre il nucleo dell'atomo di prozio è costituito da un solo protone e nessun neutrone, il nucleo del deuterio (noto come deutone) è formato da un protone e un neutrone.

deuterio

Il trizio (o tritio) invece è l'isotopo a numero di massa A = 3.

Il deuterio fu scoperto nel 1931 dal chimico statunitense H. C. Urey. Grazie a questa scoperta, nel 1934 vinse il Premio Nobel (istituito dal chimico svedese Alfred Nobel).

urey

Il chimico statunitense H. C. Urey

Come si ottiene il deuterio?

Il deuterio può essere ottenuto per elettrolisi dell'acqua pesante o tramite distillazione dell'idrogeno liquido. In quest'ultimo caso viene sfruttata la differenza di 1,42°C tra la temperatura di ebollizione dell'acqua (100°C) e la temperatura di ebollizione dell'acqua deuterata (101,42°C).

Esso può dare reazioni di scambio isotopico con l'idrogeno: tramite questa reazione è possibile sostituire atomi di idrogeno di composti organici o inorganici con atomi di deuterio. Tali composti risultano in tal modo marcati e quindi facilmente identificabili, per esempio, tramite spettrometria di massa.

Applicazioni del deuterio

Il deuterio trova applicazioni principalmente come acqua deuterata e, sotto forma di composti deuterati, come tracciante nello studio dei meccanismi di reazione.

Studia con noi