chimica-online.it

Classificazione delle reazioni chimiche

Come vengono classificate le reazioni chimiche

Classificare le reazioni chimiche non è una cosa semplice.

Le reazioni chimiche sono innumerevoli e una catalogazione precisa di esse è una cosa piuttosto complicata.

Molte reazioni della chimica inorganica, però, appartengono ad una di queste quattro categorie:

Reazioni di sintesi: A + B C

Sono quelle reazioni chimiche nelle quali due diversi reagenti (A e B) formano un unico prodotto (C).

Un esempio di reazione di sintesi è quella tra carbonio e ossigeno con formazione di anidride carbonica:

C(s) + O2(g) → CO2(g)

Reazioni di decomposizione: A B + C

Sono quelle reazioni chimiche nelle quali un unico reagente (A) si decompone in due prodotti (B e C).

La decomposizione alle alte temperature del carbonato di calcio (CaCO3) è un esempio di questo tipo di reazioni:

CaCO3(s) → CaO(s) + CO2(g)

Reazioni di scambio semplice: A + BC AC + B

Sono quelle reazioni chimiche nelle quali un elemento libero (A) sostituisce e prende il posto di un elemento (B) presente nel composto (BC)

Un esempio è la reazione tra sodio metallico ed acqua con sviluppo di idrogeno:

2 Na(s) + 2 H2O(l) 2 NaOH(aq) + H2(g)

Reazioni di doppio scambio: AB + CD AD + CB

Sono quelle reazioni chimiche nelle quali due composti (AB e CD) si scambiano i "partner".

Un esempio è la reazione tra nitrato di piombo Pb(NO3)2 e ioduro di potassio KI con formazione di un precipitato giallo di PbI2:

Pb(NO3)2(aq) + 2 KI(aq) PbI2(s) + 2 KNO3(aq)

reazione di doppio scambio

Reazione tra nitrato di piombo e ioduro di potassio

In questo modo è possibile classificare le più importanti reazioni chimiche individuando i prodotti della reazione.

Studia con noi