chimica-online.it

Carica elettrica

Che cosa è la carica elettrica?

La carica elettrica è una grandezza fisica fondamentale definita come la quantità di elettricità di cui è dotato un corpo.

L'unità di misura della carica elettrica nel Sistema Internazionale è il coulomb (C).

In natura si osservano due tipi di carica elettrica.

Queste cariche elettriche sono dette convenzionalmente positive se dello stesso tipo della carica del protone e negative se dello stesso tipo della carica dell'elettrone (ricordiamo che la carica dell'elettrone fu determinata attraverso l'esperimento di Millikan).

Cariche di tipo diverso si attraggono.

attrazione cariche elettriche

Cariche dello stesso tipo si respingono.

repulsione di cariche elettriche

La forza di attrazione (o repulsione) tra due cariche elettriche è direttamente proporzionale all'intensità delle cariche e inversamente proporzionale al quadrato delle distanze tra di esse (legge di Coulomb) secondo l'equazione:

legge di Coulomb

in cui:

  • F è l'intensità della forza di attrazione o repulsione tra le due cariche;
  • q1 e q2 sono i valori delle due cariche elettriche;
  • r è la distanza tra le due cariche;
  • k è una costante di proporzionalità che vale 8,99·109 N·m2/C2.

Una caratteristica fondamentale della carica elettrica è la sua non divisibilità al di sotto di un certo limite, detto carica elementare, che corrisponde esattamente alla carica elettrica di un elettrone (o di un protone).

La carica elettrica elementare è quella dell'elettrone ed è pari a 1,6021917·10-19 C.

Esercizi sulle cariche elettriche e la legge di Coulomb

Se ti interessano li trovi qui: esercizi sulla legge di Coulomb.

Studia con noi