chimica-online.it

Fenolftaleina

Caratteristiche e funzionamento della fenolftaleina

La fenolftaleina (da fenolo + ftaleina) è un indicatore di pH.

Appartiene alla serie delle ftaleine ed ha formula chimica C20H14O4.

Nelle condizioni normali si presenta come una polvere bianca poco solubile in acqua ma solubile in alcol diluito.

Quando sciolto in alcol diluito forma una soluzione incolore in ambiente neutro o acido ma, nelle soluzioni basiche e per valori di pH > 8,3 circa assume una intensa colorazione rosso-violetto.

Grazie a questa sua caratteristica la fenolftaleina viene usata come indicatore di pH.

fenolftaleina

La fenolftaleina trova applicazioni anche in medicina come lassativo mentre non trova applicazioni nel campo dei coloranti a causa della scarsa solidità delle tinture che da essa è possibile ricavare.

Preparazione della fenolftaleina

La preparazione della fenolftaleina viene effettuata sciogliendo 0,05 g di fenolftaleina solida in 50 mL di etanolo. Si miscelano successivamente 50 mL di acqua.

Cambiamento di colore e struttura della fenolftaleina

Il cambiamento di colore di una specie chimica dipende da un cambiamento strutturale, che per gli indicatori acido-base (e quindi anche per la fenolftaleina) si verifica variando il pH della soluzione.

Per la fenolftaleina vengono riportati gli equilibri tra le forme responsabili della colorazione.

Il distacco successivo di due ioni idrogeno fa passare l'indicatore da una forma lattonica incolore a una forma chinonica rosso-violetto.

cambiamento strutturale della fenolftaleina

La forma chinonica presenta un equilibrio di risonanza tra le due forme limite:

rosso violetto fenolftaleina

Aumentado il pH (pH > 13) si passa nuovamente a una forma incolore perchè si blocca il carbonio centrale responsabile della coniugazione:

pH > 13

Studia con noi