chimica-online.it

Cloruro ferrico

Caratteristiche e proprietà del cloruro ferrico. Vendita cloruro ferrico

Il cloruro ferrico o cloruro di ferro(III) è un sale binario con formula chimica FeCl3.

E' stato trovato in natura tra i prodotti dell'attività vulcanica (kremersite, molisite).

Il cloruro ferrico esiste sia nella forma anidra FeCl3 che in varie forme idrate, tra le quali la più importante è quella esaidrata FeCl3 · 6 H2O.

Il sale anidro è in lamelle esagonali di colore rosso-granato con riflessi verdi.

E' deliquescente e si scioglie in alcol, etere etilico e diversi altri solventi organici.

Fonde a 303°C sublimando.

Il sale idrato è in masse cristalline giallo-brune, deliquescenti.

FeCl3 è un sale assai solubile in acqua; in essa si dissocia nel seguente modo:

FeCl3(s) → Fe3+(aq) + 3 Cl-(aq)

Le soluzioni diluite di cloruro ferrico però col tempo si idrolizzano: alla temperatura ordinaria la dissociazione conduce alla formazione di un cloruro basico, secondo l'equazione chimica:

FeCl3 + H2O <==> Fe(OH)Cl2 + HCl

A temperature più elevate si ha un'idrolisi completa :

FeCl3 + 3 H2O <==> Fe(OH)3 + 3 HCl

Preparazione del cloruro ferrico

Il cloruro ferrico può essere preparato sciogliendo la limatura di ferro nell'acido cloridrico, ossidando la soluzione di cloruro ferroso così ottenuta con cloro oppure con acido nitrico ed evaporando.

La preparazione industriale del cloruro ferrico si fa per clorurazione diretta del ferro, secondo la reazione:

2 Fe + 3 Cl2 → 2 FeCl3

Essa è resa difficile dal fatto che i vapori di cloruro ferrico attaccano i metalli più comuni e quindi bisogna ricorrere ad apparecchi in lamiera rivestiti all'interno, nella parte superiore, di materiale ceramico resistente agli acidi.

Per l'uso pratico è messa in commercio la soluzione al 50% circa, sotto forma di liquido giallo-bruno, oltre che il sale idrato in cristalli giallastri.

Usi del cloruro ferrico

Il cloruro ferrico viene impiegato come mordente in tintoria e per la depurazione delle acque industriali.

In quest'ultimo caso viene sfruttata l'insolubilità dei sali di ferro(III), come ad esempio quelle del fosfato ferrico. Tale sale viene prodotto in seguito all'aggiunta di cloruro ferrico ad una soluzione ricca di fosfati, reazione sfruttata per la rimozione dei fosfati dalle acque di scarico.

Il cloruro ferrico idrato puro si adopera in medicina come emostatico e nell'analisi chimica.

Il cloruro ferrico anidro, da solo o in miscela col cloruro di alluminio, è usato come catalizzatore nelle reazioni di Friedel e Krafts e come ossidante.

Analisi quantitativa del cloruro ferrico

Il cloruro ferrico idrato del commercio può essere impuro per cloro libero, cloruro ferroso, nitrati, solfati, fosfati, metalli pesanti, arsenico.

Il titolo viene stabilito iodometricamente disciogliendo 5 g di prodotto in 100 cm3 di acqua; a 20 cm3 di questa soluzione vengono aggiunti 25 cm3 di acido cloridrico concentrato e 3 g di ioduro di potassio; dopo 3-4 minuti si titola con soluzione N/10 di tiosolfato sodico.

Un cm3 della soluzione N/10 di Na2S203 corrisponde a 0,02703 g di FeCl3 · 6 H2O.

Vendita di cloruro ferrico

E' possibile acquistare il cloruro ferrico al seguente link: cloruro ferrico - acido per elettronica.

Studia con noi