chimica-online.it

Borace

Caratteristiche e proprietà del borace

Il borace , noto anche con il nome di tetraborato di sodio decaidrato è un importante sale sodico decaidrato dell'acido tetraborico con formula chimica: Na2B4O7·10H2O.

A temperatura ambiente si presenta sotto forma di cristalli monoclino-prismatici che perdono acqua per riscaldamento.

Nella forma decaidrata ha massa molare di 381,37 g/mol.

Preparazione del borace

Il borace viene isolato da alcuni borati dei metalli alcalini e dei metallo alcalino-terrosi (borati di sodio, calcio e potassio) e da terreni boracici che si trovano presso i grandi laghi salati.

Il Italia, il borace è presente come minerale nei soffioni boraciferi di Larderello, una piccola frazione del comune di Pomarance, in provincia di Pisa.

Usi del borace

Il borace trova impiego in detergenti e addolcitori d'acqua.

Importanti sono anche le applicazioni nel campo dei saponi, disinfettanti e insetticidi.

Viene utilizzato anche nella concia delle pelli e nella fabbricazione di vetri d'ottica (al borosilicato) con bassi coefficienti di dilatazione termica e con opportuni indici di rifrazione.

Viene spesso utilizzato nella sintesi dell'acido borico o del borato che, a loro volta, hanno molte altre applicazioni.

La sintesi dell'acido borico viene ottenuta industrialmente per acidificazione di soluzioni di borace:

B4O72- + 2 H3O+ + 3 H2O → 4 H3BO3

borace

Borace

Maggiori info sulla borace le puoi trovare qui: borati.

Saggi al borace

Per riscaldamento alla fiamma, il borace perde l'acqua di cristallizzazione e si trasforma in una massa fusa vetrosa (perla) di metaborato di sodio e anidride borica (NaBO2 · B2O3) che può essere utilizzata per saggiare alla fiamma alcuni composti i cui cationi metallici colorano la perla in modo caratteristico.

E' pertanto possibile identificare alcuni metalli in base al colore che impartiscono alla perla al borace.

Per ulteriori info clicca qui: saggi alla perla al borace.

Studia con noi