chimica-online.it

Acido iodidrico

Proprietà e caratteristiche dell'acido iodidrico

Lo ioduro di idrogeno è un gas incolore, di odore pungente e solubile in acqua; quando disciolto in acqua mostra le sue proprietà acide e viene pertanto chiamato acido iodidrico. Ha formula chimica HI.

Un volume di acqua a 10°C può assorbire, a pressione atmosferica, 425 volumi di ioduro di idrogeno, pari a 234 g di HI per 100 g a 10 °C.

Proprietà chimiche dell'acido iodidrico

L'acido iodidrico concentrato scioglie l'argento con svolgimento d'idrogeno. Questa reazione ha luogo, sebbene l'argento segua l'idrogeno nella serie elettrochimica, perchè l'acido iodidrico libera facilmente iodio e lo ioduro di argento (AgI) che si forma si combina con l'eccesso di acido iodidrico per dare il complesso H[AgI2], cosicchè la concentrazione degli ioni Ag+ liberi in soluzione, diventa quasi trascurabile.

Il mercurio si scioglie, in modo analogo all'argento, dando luogo alla formazione di un complesso H2[HgI4]. Il rame invece non viene sciolto.

Lo ioduro d'idrogeno, sia allo stato gassoso che in soluzione acquosa, in assenza d'ossigeno ed a temperatura ordinaria, è stabile anche alla luce. In presenza di ossigeno invece si ossida lentamente a iodio; è per questo motivo che le soluzioni di acido iodidrico, specialmente se concentrate, all'aria si colorano ben presto in bruno. La luce accelera la decomposizione. L'imbrunimento si può impedire per aggiunta di trucioli di rame che fissano lo iodio messo in libertà formando ioduro rameoso, CuI, insolubile.

Acidità dell'acido iodidrico

L'acido iodidrico (HI) in soluzione acquosa è dissociato nel seguente modo:

HI + H2O → H3O+ + I-

HI si comporta da acido forte e pertanto la disssociazione sopra descritta è completa.

Pur essendo la differenza di elettronegatività tra H ed I inferiore rispetto a quanto si ha negli altri alogenuri alchilici (HF, HCl, HBr), HI ha l'acidità più alta di tutti:

Ka (HI) = 1010

Ka (HBr) = 109

Ka (HCl) = 108

Ciò è dovuto alle maggiori dimensioni dello ione ioduro I- che in tale modo supporta meglio la carica negativa distribuendola su un volume maggiore e favorendo in tal modo la dissociazione dell'acido HI.

Struttura a puntini di Lewis dello ioduro di idrogeno

Nella molecola dello ioduro di idrogeno è presente un legame covalente polare.

struttura di lewis di HI

Struttura 3D

struttura HF

Preparazione dell'acido iodidrico

Industrialmente lo ioduro di idrogeno viene preparato per reazione tra I2 e idrazina:

2 I2 + N2H4 → 4 HI + N2

Il prodotto commerciale contiene in generale il 47% di HI ed ha densità 1,5 g/mL.

Hi può essere ottenuto anche per reazione tra vapori di iodio e di idrogeno a 500 °C con opportuno catalizzatore.

La preparazione dell'acido iodidrico si può compiere, analogamente a quella dell'acido bromidrico, per idrolisi degli ioduri di fosforo.

Si opera nel seguente modo: a 100 parti di iodio inumidito con 10 parti di acqua, si aggiungono poco alla volta 5 parti di fosforo rosso spappolato in 10 parti di acqua.

Si forma dapprima pentaioduro di fosforo, PI5, che ben presto si scinde idroliticamente in acido fosforico ed acido iodidrico:

PI5 + 4 H2O → H3PO4 + 5 HI

Studia con noi