chimica-online.it

Eucaliptolo

Proprietà e caratteristiche dell'eucaliptolo

L'eucaliptolo noto anche con il nome di 1,8-cineolo (nome IUPAC di 1,3,3-trimetil- 2-oxabiciclo[2,2,2]ottano) è un composto organico con la seguente formula bruta: C10H18O.

Ha massa molare di 154,249 g/mol.

E' noto per essere il principale componente dell'olio di eucalipto, un importante olio essenziale impiegato per le sue capacità di contrastare e attenuare i sintomi del raffreddore, del mal di testa, della cistite e della sinusite.

Si presenta come un liquido incolore, oleoso, insolubile in acqua e dall'odore gradevole.

La molecola dell'eucaliptolo

L'eucaliptolo è un composto con molecola ciclica; più in particolare è un etere ciclico.

Presenta la seguente struttura:

Struttura della molecola dell'eucaliptolo.

Insieme al mentolo, al carvone e alla canfora appartiene alla categoria dei terpeni ciclici (più in particolare appartiene alla categoria dei monoterpeni):

terpeni ciclici

Terpeni ciclici.

Preparazione dell'eucaliptolo

L'eucaliptolo viene prodotto per estrazione dalle foglie di eucalipto, pianta arborea sempreverde originaria dell'Oceania.

Usi dell'eucaliptolo

L'eucaliptolo trova impiego in medicina come antisettico balsamico e come anticatarrale.

Nel campo dell'igiene orale trova invece impiego come aroma per dentifrici.

Studia con noi