chimica-online.it

Chinina

Proprietà e caratteristiche della chinina

La chinina è un composto aromatico eterociclico di formula bruta C20H24N2O2. Presenta la seguente struttura:

Ha temperatura di fusione di 177°C, densità di 1,09 g/cm3 e massa molare pari a 324,417 g/mol.

E' un alcaloide, il principale della corteccia delle piante del genere Cinchona (china).

Il sistema dell'anello chinolinico nella chinina si pensa derivi in natura da una degradazione complessa di una unità indolica di un alcaloide indolico precursore.

Sintesi della chinica

La chinina è stata sintetizzata completamente [R. B. Woodward e W. von E. Doering, 1944] ma essa può essere preparata molto più a buon prezzo dalla corteccia della china.

Usi della chinina

La chinina è il farmaco antimalarico conosciuto da maggior tempo e costituisce ancor oggi l'agente più efficace contro alcune specie di malaria più virulente.

Viene usata tuttora sotto forma di bisolfato (chinino) nella cura della malaria e, in dosi esigue, come amaricante e stomachico.

Come antidolorifico e antiaritmico è stato rimpiazzato da farmaci meno tossici.

Studia con noi